Inter > media gallery > Udinese-Inter 1-0: Maicosuel elimina i nerazzurri dalla Coppa Italia

Udinese-Inter 1-0: Maicosuel elimina i nerazzurri dalla Coppa Italia

Udinese-Inter (Getty Images)

Udinese-Inter (Getty Images)

CRONACA UDINESE-INTER 1-0 / UDINE – Al ‘Friuli’ l’Inter impatta contro l’Udinese e viene eliminata dalla Coppa Italia. Negli ottavi, i nerazzurri soccombono 1-0 a causa del gol firmato Maicosuel alla mezz’ora del primo tempo. Nei secondi quarantacinque minuti, il dominio interista, intervallato da qualche contropiede friulano, non porta alla rete del pareggio. Seconda sconfitta in tre giorni per la squadra di Mazzarri, che proverà a rilanciarsi lunedì prossimo contro il Chievo.

MAICOSUEL PUNISCE – Guidolin risparmia Di Natale, che domenica ha annunciato il ritiro dal calcio giocato al termine di questa stagione, lanciando l’uruguagio Nico Lopez in attacco. Alle cui spalle agisce Maicosuel. Mazzarri fa ampio turnover: Guarin interno destro, ma molto vicino al croato Kovacic, punto di riferimento dietro a Milito, titolare dopo undici mesi. Udinese più intraprendente, pressa alto e impedisce all’Inter di impostare l’azione, se non per lanci lunghi. La squadra di Guidolin, che ha in Maicosuel il suo regista avanzato, è pericolosa sulle fasce, Nagatomo e Zanetti sono troppo ingolfati e timidi, mentre la mediana interista non riesce a creare (le attitudini sono altre) e seguire le avanzate di Badu e Pinzi, bravi in interdizione e continui nelle incursioni in area di rigore. Il Principe si sgomita, viene incontro e accompagna l’azione: ma ha pochi rifornimenti per poter pungere. Al 31′ friulani in vantaggio: su una palla ‘sporca’ e a campanile, i bianconeri riprendono possesso del gioco; Nico Lopez riceve in area e serve in diagonale Maicosuel (migliore in campo in assoluto), il brasiliano anticipa Zanetti, in ritardo, battendo a porta vuota la porta nerazzurra. Poco dopo, Kuzmanovic coglie l’incrocio su un tiro-cross dalla destra e Milito protesta per una trattenuta da calcio di rigore.

INUTILE ASSEDIO – A inizio secondo tempo, aumenta il peso offensivo della Beneamata: Palacio surroga Mudingayi, e il modulo diventa un 3-4-1-2. Guarin dietro all’attesa coppia argentina, Kovacic sulla linea di mezzo con ampia libertà d’azione e Kuzmanovic nel ruolo del belga spedito sotto la doccia. L’Udinese arretra ed è più attendista. Il pallino del gioco passa fra i piedi dell’Inter, che ha fatto intravedere buone trame con ottima ampiezza e un discreto ritmo, ma che ha corso il rischio di subire in contropiede almeno altre due marcature. Alla mezz’ora esce Zanetti, tra gli applausi del ‘Friuli’, per far posto ad Alvarez. La difesa passa a quattro, lo schema diventa un similare 4-2-3-1: Palacio attaccante di destra (Guarin a supporto), Kovacic sulla trequarti, l’ex Velez largo a sinistra, anche se in fase passiva  abbassa la sua posizione dando sostegno al centrocampo. La difesa bianconera regge con qualche apprensione e un po’ di fortuna, c’è spazio anche per Botta (per Kovacic, che ha perso molti palloni) nell’assedio finale, ma il risultato non cambia. Niente possibile derby col Milan. Inter eliminata con anticipo nel trofeo nazionale, non succedeva dal 2002, che avrebbe potuto garantire l’accesso diretto all’Europa League. Il momento non è dei più felici.

 

IL TABELLINO

UDINESE-INTER 1-0
31′ Maicosuel (U)

UDINESE (3-5-1-1): Kelava; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Widmer, Badu, Allan, Pinzi, Gabriel Silva; Maicosuel (88′ B.Fernandes); Nico Lopez (75′ Pereyra). Panchina: Scuffet, Naldo, Bubnjic, Basta, Douglas, Jadson, Milnar, Lazzari, Zielinski, Di Natale. Allenatore: Guidolin.

INTER (3-5-1-1): Carrizo; Campagnaro, Samuel, Andreolli; Zanetti (60′ Alvarez), Guarin, Mudingayi (46′ Palacio), Kuzmanovic, Nagatomo; Kovacic (80′ Botta); Milito. Panchina: Handanovic, Castellazzi, Jonathan, Juan Jesus, Ranocchia, Rolando, Cambiasso. Allenatore: Mazzarri.

ARBITRO: Calvarese di Teramo

NOTE: Ammoniti: 56′ Badu, 60’Allan, 64′ Danilo, 72′ Pinzi (U); 20′ Kovacic, 54′ Carrizo, 82′ Palacio (I)

 

Raffaele Amato