Inter-Sampdoria 1-1, le pagelle: Guarin trascinatore, Kovacic impalpabile

0
147

INTER-SAMPDORIA PAGELLE / MILANO – Sotto gli occhi di Erick Thohir, l’Inter non va oltre il pareggio contro la Sampdoria dell’ex Mihajlovic. Dopo un buon avvio dei blucerchiati, Guarin sblocca il risultato sfruttando un grande passaggio di Alvarez. La crescita della squadra di Mazzarri non viene evidenziata da altre occasioni eclatanti fino al 52′, quando ancora Guarin colpisce il palo. La Sampdoria prende coraggio costringendo l’Inter ad arretrare, e al 89′ Renan trova il gol che vale il pareggio finale.

INTER

Handanovic 6 Gli attaccanti blucerchiati non riescono a creare tantissimo, lui neutralizza ogni potenziale pericolo fino all’89’, quando si fa sorprendere da Renan.
Campagnaro 6,5 Prestazione solida. Nel secondo tempo contiene con attenzione le offensive della Sampdoria.
Rolando 6,5 Come i suoi compagni di reparto riesce a limitare i danni e respingere le iniziative blucerchiate.
Juan Jesus 6 Prova piuttosto buona quella del brasiliano, che compensa qualche imprecisione di troppo con una grande fisicità.
Jonathan 6 Dà un grande supporto sulla sua fascia di competenza, cercando anche la conclusione e mettendo al centro palloni interessanti. Anche in fase di copertura il brasiliano si dimostra preciso e attento, ma cala alla distanza.
Taider 6 Molto attivo nella fase centrale del primo tempo, quando dalla destra prova a servire i suoi compagni con giocate intelligenti. Più impreciso del solito, sbaglia qualche tocco semplice.
> dal 62′ Kovacic 5 E’ poco più che un fantasma. Si fa vedere pochissimo e non riesce ad essere incisivo.
Cambiasso 6,5 Come al solito si rende preziosissimo per il suo lavoro di filtro a centrocampo. Nel finale prova a caricarsi sulle spalle la squadra sostenendo il contropiede di Palacio, senza però riuscire a sfruttarne il suggerimento.
Alvarez 6,5 Messo un po’ in difficoltà dalla rapidità di De Silvestri, al 17′ dopo un grande spunto sul limite dell’area offre un grande assist a Guarin per l’1-0 nerazzurro. Nel secondo tempo il suo estro non viene supportato a dovere dal resto della squadra.
> dall’86’ Belfodil sv
Zanetti 5,5 Messo un po’ in ombra dalla prestazione dei suoi compagni, il capitano sembra per di più accusare una condizione fisica ancora non ottimale: talvolta in fase offensiva sembra non riuscire a garantire il sostegno quando i nerazzurri hanno bisogno di lui.
Guarin 6,5 Dopo un avvio opaco, imbeccato perfettamente da Alvarez, segna il gol che sblocca la gara. La sua prestazione non è troppo diversa dal solito: qualche buono spunto – come il palo colpito al 52′ – condito però da alcuni errori evitabili.
> dall’82’ Mudingayi 5,5 Concede troppo spazio a Renan lasciandolo libero di prendere la mira e segnare l’1-1 finale.
Palacio 6 Non gli capitano occasioni da gol, ma l’argentino è fondamentale come appoggio per i suoi compagni. Gara di grande sacrificio.

Mazzarri 5 Nel complesso, quella dell’Inter non è una gara soddisfacente: i nerazzurri passano in vantaggio e continuano a macinare gioco, ma nel secondo tempo subiscono le iniziative degli ospiti trincerandosi in difesa. Il tecnico vorrebbe una squadra più aggressiva e in grado di sfruttare gli spazi concessi dalla Sampdoria.

SAMPDORIA

Da Costa 6 L’Inter lo impegna relativamente poco e lui si fa trovare pronto quando serve.
De Silvestri 6
La sua grande velocità mette in difficoltà i nerazzurri, ma il laterale non riesce ad essere incisivo.
Mustafi 6,5 E’ il migliore del pacchetto arretrato blucerchiato: rude e determinato, chiude spesso sull’avversario di turno.
Gastaldello 6 Dopo una gara sufficiente è costretto a lasciare il campo in barella, probabilmente a causa di una distorsione.
> dal 43′ Regini 5,5 Spesso è costretto ad affrontare Palacio quando l’argentino cerca di sgusciare via.
Costa 5,5 Cerca di offrire supporto ai suoi compagni sulla fascia destra, ma le sue iniziative non sortiscono grandi effetti.
Palombo 6,5 Nel secondo tempo costituisce un solido appoggio per i suoi compagni.
Obiang 6,5 Prestazione di sostanza a centrocampo, condita però da alcune imprecisioni in fase di impostazione.
> dall’86’ Renan 6,5 Regala il pareggio ai suoi con una clamorosa conclusione dalla trequarti.
Gabbiadini 6 In avanti fa quello che può. Non è un difensore e si vede: Alvarez lo salta con estrema facilità al 17′.
Eder 6 Nel secondo tempo trova maggiori spazi perchè l’Inter si ritrae all’indietro.
Soriano 5 E’ suo il primo squillo della partita: un insidioso tiro dalla distanza controllato da Handanovic.
Pozzi 5,5 Al 25′ prende il tempo a Rolando e prova a calciare in porta, ma la sua conclusione è tutt’altro che irresistibile.
> dal 73′ Sansone 5,5 Nonostante il suo ingresso coincida con il momento migliore della Sampdoria, non gli capita mai l’occasione giusta.

Mihajlovic 6,5 Nel complesso non gli si può chiedere di più: ha rilevato una squadra in grave difficoltà, che dopo aver quasi battuto la Lazio ha espresso un buon gioco anche oggi. Solida e compatta, la Sampdoria ha concesso poco e nel secondo tempo si è spinta in avanti con convinzione alla ricerca del pareggio.

Arbitro Russo e assistenti 6 Talvolta pecca di disparità di giudizio, ma nel complesso non commette errori imperdonabili. Giusta la decisione di annullare il gol della Sampdoria.

Alessandro Caltabiano