Rispunta Mancini per la panchina dell’Inter

0
21
Mancini saluta Bolingbroke
Mancini saluta Bolingbroke

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Perché indicare Roberto Mancini come possibile successore di Mazzarri sulla panchina dell’Inter? Per tre motivi: 1) è esperto, conosce già l’ambiente (che lo apprezza) e ha già vinto (tra gli altri, 3 scudetti) sulla panchina nerazzurra tra il 2004 e il 2008; 2) dopo aver lasciato il Galatasaray, ora è senza e in cerca di una nuova squadra. E l’Inter, anche se non più ricca come una volta, ha sempre il suo fascino… 3) ieri sera era al ‘Manuzzi’ per Cesena-Inter. Anche se dicono per “aggiornamento professionale”. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il ‘Mancio’ ha salutato tutto il management della società nerazzurra, compreso quel Michael Bolingbroke (adesso CEO Inter) fino a qualche tempo fa dirigente del Manchester United, ovvero rivale cittadina del suo ex City (dove ha vinto una Premier dopo 44 anni). Mancini ha abbandonato lo stadio a inizio secondo tempo, scomparendo dai radar un po’ come Ausilio. I due si sono incontrati? Può darsi, però in realtà è difficile, se non impossibile ipotizzare un suo ritorno sulla panchina interista, se non altro considerando le sue pretese economiche (almeno 5-6 milioni) e l’impossibilità del club di operare con certo peso sul calciomercato. Inoltre, secondo quanto si vocifera nell’ambiente nerazzurro, il prossimo allenatore dovrà avere uno stipendio assai inferiore all’attuale (3,3 milioni più bonus) di Walter Mazzarri.

R.A.