Perché l’Inter potrebbe cedere Icardi

0
35
Mauro Icardi
Mauro Icardi

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Discorsi prematuri che nel calcio, in perenne calderone ‘mercataro’, bisogna pur affrontare. Andiamo al succo: quello di domenica potrebbe essere stato il penultimo derby in maglia nerazzurra di Mauro Icardi. L’argentino potrebbe lasciare l’Inter a fine stagione e le offerte, in particolare dall’Inghilterra, non mancano a lui come alla società nerazzurra. Quindi la sua partenza sarebbe dovuta anzitutto a un fattore economico, da legare anche a quello tecnico. Secondo ‘Tuttosport’ l’Inter ritiene ‘più sacrificabile’ Icardi di Kovacic (l’altro pezzo pregiato) perché sul mercato un centravanti con le caratteristiche del classe ’93 è facilmente reperibile (anche a costi non elevati), mentre un centrocampista con le qualità del classe ’94 è merce rara nel palcoscenico internazionale, e per quella rara ci vorrebbero cifre irraggiungibili per le casse del club. Poi potrebbe essere lo stesso Icardi, pagato 13 milioni, a voler chiedere la cessione a fine stagione se la squadra non dovesse raggiungere i preliminari di Champions League, una vetrina nella quale non vede l’ora di esibirsi. Senza dimenticare la questione rinnovo: per adeguare il suo stipendio e prolungare l’accordo dal 2018 al 2019, il presidente Thohir vorrebbe trattenere per sé i suoi diritti d’immagine. Una condizione per ora non accettata da Icardi e il suo entourage e che potrebbe segnare la definitiva ‘rottura‘ con l’Inter.

R.A.