Inter, Ausilio dà lezioni: ”Ecco come si fa il mercato. La nostra strategia…”

0
20
Piero Ausilio
Piero Ausilio

INTER AUSILIO FILMATO FOOTBALL MANAGER / MILANO – Halifax Italia, il distributore del popolare videogioco manageriale calcistico ‘Football Manager’, ha chiesto a Piero Ausilio di spiegare quali sono i segreti per diventare un manager di livello nel mondo del calcio. Queste le sue parole: “Servono anni di esperienza e conoscenza delle differenze dei vari paesi – spiega -. In Germania, ad esempio, sono molto diretti e quadrati, se hanno idea di un prezzo il margine è veramente basso; in Italia, Spagna o Portogallo c’è più elasticità, chi vuol comprare cerca di far capire di avere disponibilità inferiori e da lì si parte. Ho visto trattative durare giorni o mesi per poi chiudersi col prezzo che entrambe le parti avevano in testa – spiega -. Poco prima della fine del mercato si hanno delle idee più definite, le squadre hanno già iniziato a lavorare e gli allenatori possono prendere tempo per dare valutazioni. Si gioca anche sul fatto che il giocatore preso alla fine ti può fare risparmiare qualcosa o ha uno stipendio inferiore; chi viene preso il 31 agosto ha i primi due mesi di ingaggio pagati dalla società che lo ha venduto. A volte c’è una programmazione ben precisa per il mercato in entrata, come per l’Inter di quest’anno: avevamo in mente quali giocatori mettere in questa rosa sin dall’inizio e la stessa era pronta al 15 di agosto perché le idee erano già state concordate con lo staff e l’allenatore” ha concluso.

S.M.