Stop Inter-Atlético: scende in campo Cerci

0
198
Alessio Cerci
Alessio Cerci

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Cerci è l’obiettivo numero uno di Mancini. Inter e Atlético Madrid, però, non si muovono – anche perché non possono – dalle proprie posizioni. I nerazzurri hanno offerto il prestito con riscatto per il cartellino dell’ala classe ’87, una proposta rigettata dai ‘Colchoneros’, che solo l’estate scorsa – aiutati dal fondo Doyen Sports – hanno investito 16 milioni di euro. La trattativa adesso è ferma, bloccata. Per questo, secondo il ‘Corriere dello Sport’, ora sarà lo stesso Cerci a scendere in campo, almeno metaforicamente parlando. Come? Chiedendo la cessione immediata, quindi a gennaio, dato che è ai margini della squadra di Simeone. L’Atlético, un po’ infastiditosi dal corteggiamento serrato fatto dall’Inter all’agente (Berti) del giocatore, potrebbe anche dargli il via libera. Questa è la speranza in corso Vittorio Emanuele. Del resto per Cerci è già pronto un quadriennale di circa 2 milioni, e lo stesso ex granata avrebbe già scelto il numero di maglia, vale a dire l’11, con alternativa il 32.

Commento: l’affaire Cerci, uno che ai massimi livelli ha sempre toppato ma che Mancini apprezza molto ritenendolo adatto per il 4-2-3-1 o 4-3-3, sarà il tormentone del prossimo mercato. L’Inter può prenderlo solo in prestito più riscatto. Ed è proprio sulla cifra del ‘riscatto’ che si giocherà la trattativa. La sensazione è che gli spagnoli, considerato che il 27enne non rientra nei piani di Simeone, possano cedere a fronte di una promessa o ‘obbligo’ di acquisto a giugno per almeno 10 milioni di euro. Una cifra che Thohir dovrà mettere in conto per poter accontentare le richieste del suo tecnico.

R.A.