Cerci non vuole andare al Milan, Mancini rischia una denuncia

0
101
Alessio Cerci
Alessio Cerci

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Alessio Cerci non vuole andare al Milan, che da giorni ha raggiunto un accordo con l’Atlético per uno scambio di prestiti (per 18 mesi) con Fernando Torres, entusiasta di ritornare a Madrid dopo sette anni. L’esterno classe ’87, in estate sedotto e poi abbandonato dai rossoneri, ha già un accordo con Mancini, che lo avrebbe voluto alle sue dipendenze fin dai tempi in cui era sulla panchina del Manchester City. I due avrebbero avuto fitti contatti nell’ultimo periodo, contatti al di fuori della finestra di calciomercato (prassi comune, ma vietati!) che potrebbe costare al tecnico una denuncia alla FIFA da parte dei ‘Colchoneros’, che non vogliono veder naufragare l’intesa ormai raggiunta con Galliani, anch’egli imbufalito dal comportamento dell’ex Torino. La sensazione, comunque, è che alla fine Cerci dirà sì al Milan, seppur l’Inter è pronta per un ultimo assalto sempre sulla base del prestito, stavolta con (possibile) annesso obbligo di riscatto di un cartellino a metà tra Atlético e un fondo d’investimento, probabilmente la Doyen Sports, da anni grande ‘alleato’ anche degli spagnoli.

R.A.