Retroscena: Ausilio ‘chiama’ Destro, ma lui sceglie il Milan

0
211
Mattia Destro
Mattia Destro

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Mattia Destro è da sempre un ‘pallino’ di Piero Ausilio, che l’ha visto crescere nel settore giovanile prima del passaggio – doloroso soprattutto per l’attaccante – al Genoa di Preziosi prima in prestito con diritto di riscatto per la metà, poi per l’intero cartellino nell’ambito dell’affare Ranocchia.

L’esplosione di Destro è poi avvenuta a Siena, con il ds nerazzurro che tentò senza riuscirci di riportarlo a casa. Allora, luglio 2012, la sfida venne vinta dalla Roma per una cifra complessiva di 12 milioni di euro. Due anni e mezzo in giallorosso, tra infortuni gol (non pochi, 29) e tante panchine, soprattutto con Garcia, che non lo stima.

Per questo Destro vuole cambiare aria, giocare con continuità avendo alle spalle la fiducia di tutti, allenatore in primis. Il resto è storia di queste ore: ok al Milan, dove si trasferisce in prestito con diritto di riscatto. Ci ha messo una notte per decidere, notte di riflessione dopo l’arrivo di Galliani, anzi dopo la citofonata dell’ad rossonero che sale a casa sua per presentargli l’offerta. Ma, a un certo punto, nel bel mezzo del faccia a faccia, squilla il telefono di Mattia. Chi è che lo cerca? Proprio lui, Piero Ausilio.

Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il ds interista telefona per un solo motivo: convincere Destro a rifiutare il Milan con la promessa di un ritorno all’Inter la prossima estate, quando probabilmente si consumerà la cessione di Icardi. Nulla da fare, alcune ore per riflettere e per decidere: l’ex Primavera rimane ex, forse perché ancora scottato da quell’addio così traumatico. E sceglie il Milan, la rivale cittadina, sua nuova squadra almeno fino a giugno. In futuro mai dire mai.

R.A.