Inter, da Vida a Cassano: i 7 possibili colpi di fine mercato

0
214
Vida e Zaza
Vida e Zaza

CALCIOMERCATO INTER VIDA CASSANO / MILANO – Lunedì alle ore 23 si chiuderà la sessione invernale di calciomercato. E per l’Inter si prevede una giornata davvero intensissima, soprattutto in entrata per regalare a Mancini gli ultimi rinforzi per riuscire a riportare in alto i nerazzurri. L’obiettivo principale è quello di prendere un difensore centrale per sopperire ai tanti infortuni che hanno colpito il reparto arretrato: ad oggi la pista più calda è quella che porta a Domagoj Vida, 25enne centrale croato della Dinamo Kiev, che piace per la sua duttilità (può agire anche da terzino) per il quale si sta lavorando al prestito con obbligo di riscatto. Il problema è che non potrebbe giocare in Europa League a differenza del ‘piano B’ Rhodolfo. L’Inter sembra aver già trovato l’accordo con il Gremio per il brasiliano, che però non convince del tutto dovendo adattarsi al calcio europeo ed essendo extracomunitario. Da tenere d’occhio anche la pista che porta a Yohan Benalouane, sebbene l’Atalanta appaia molto restia a farlo partire adesso, preferendo rinviare il discorso al termine della stagione. In stand-by c’è invece il discorso legato a Micah Richards, per il quale i nerazzurri attendono di sapere dalla Uefa se i 14 minuti giocati ad agosto in Community Shield con il Manchester City devono essere considerati facenti parte dell’attuale stagione o di quella passata. In questo secondo caso il difensore inglese potrebbe arrivare in prestito dalla Fiorentina.

Discorso simile quello per Lassana Diarra, per il quale l’Inter attende il pronunciamento della Fifa in merito al contenzioso con la Lokomotiv Mosca. In realtà i nerazzurri avrebbero anche trovato un accordo per il prestito dell’ex Real Madrid, ma se i russi non allegheranno un documento in cui affermano di non avvalersi economicamente sull’Inter in futuro qualora la Fifa gli desse ragione, non se ne farà niente. Praticamente tramontato Lucas Leiva, anche qui l’alternativa potrebbe arrivare dall’Atalanta, considerato che nelle ultime ore ci sarebbe stato un sondaggio dell’Inter per il regista di centrocampo Luca Cigarini.

Infine in attacco si valuta la possibilità di mettere sotto contratto Antonio Cassano. Il barese si è offerto all’Inter e sarebbe disposto a ridursi di molto l’ingaggio (si parla di una cifra vicina ai 500mila euro più bonus fino a giugno) pur di rivestire la maglia nerazzurra. Lunedì ci sarà l’incontro decisivo: l’ultima parola spetta a Mancini che potrebbe puntare su un attaccante buono anche per l’Europa League. La lista Uefa va consegnata il 3 febbraio quindi, anche se Cassano è svincolato e può essere tesserato fuori dal mercato, se non si troverà un’intesa dopodomani non se ne farà niente.

Maurizio Russo