Handanovic via: Mancini vuole Cech, stufo di fare panchina al Chelsea

0
179
Petr Cech
Petr Cech

CALCIOMERCATO INTER / LONDRA – Giugno, in casa Inter, sarà il mese dei tanti addii. Tra questi, potrebbe esserci anche quello di Samir Handanovic. Lo sloveno non è convinto dalla proposta di rinnovo – di un contratto in scadenza fra soli quindici mesi – fino al 2017 formulatagli dalla società nerazzurra, alla soglia dei 31 anni desidera cimentarsi in palcoscenici più prestigiosi (su tutti, la Champions League) magari strappando uno stipendio molto più alto dei 3 milioni l’anno che andrebbe a guadagnare in caso di permanenza per altre due stagioni a Milano. Il fatto è che al momento non ci sono all’orizzonte squadre disposte a sacrifici per lui, quindi ad accontentare le richieste economiche di Thohir, che per l’ex Udinese vorrebbe almeno 12 milioni di euro. Solo la Roma, tra i club che apprezzano lo sloveno (ovvero anche Liverpool e Manchester United) è quella che potrebbe spingersi più in là per accaparrarsi il suo cartellino, visto che è l’unica in cerca di un portiere titolare. Più in là fino a che punto? Difficile dirlo ora, ma è impensabile che Sabatini – o chi per lui – possa esaudire le richieste dei nerazzurri spingendosi a offrire 12 milioni, o comunque oltre i dieci, per un giocatore che ha superato la trentina (31 anni il prossimo 14 luglio) e in scadenza nel 2015.

PERIN PIACE MA PREZIOSI VUOLE TROPPO

Nel caso Handanovic dovesse continuare a non accettare il rinnovo fino al 2017, l’Inter provvederà a piazzarlo sul mercato, magari anche a condizioni favorevoli per le acquirenti. Sempre meglio che perderlo a zero… Come erede dello sloveno, alla dirigerenza nerazzurra sarebbe piaciuto Matteo Perin, ormai consacratosi con la maglia del Genoa che, proprio per questo, vuole almeno 15 milioni per il suo ‘gioiello’. Troppo per le casse ‘scarne’ del club di corso Vittorio Emanuele, considerata anche la concorrenza inglese che gravita da tempo attorno al portiere.

ESPERTO E A BASSO COSTO

Non ci sono e non ci saranno tanti soldi da poter spendere sul mercato. A maggior ragione per un portiere. L’input è chiaro: se va via Handanovic, si prende un numero uno esperto. E che costi poco. Meglio se zero – al netto di incentivi alla firma -, come nel caso di Romero. L’argentino è della scuderia Raiola e in scadenza con la Sampdoria. Secondo più fonti ci sarebbe già stato un contatto concreto tra le parti per un eventuale, possibile matrimonio. In poche parole, al momento è il più vicino all’Inter rispetto a Pepe Reina e Petr Cech. Entrambi classe ’82 e riserve al Bayern Monaco e al Chelsea. Entrambi propensi a una nuova esperienza, a trasferirsi in un club in grado di garantirgli il posto fisso.

Tra i due, scrivono in Inghilterra, Mancini pare preferisca il secondo di Courtois in maglia ‘Blues’, Petr Cech – o, in alternativa, Begovic dello Stoke City -, che al media ceco ‘Dnes’ ha fatto capire di esser stufo di fare panchina, aggiungendo che “il prossimo anno non voglio ripetere una stagione come quella che sto vivendo adesso”. Il problema è che il quasi 33enne ha uno stipendio altissimo, circa 6 milioni netti (un paio di milioni in meno quello di Reina) che rendono impossibile in partenza un suo sbarco ad Appiano Gentile, favorendo quello di Romero.

R.A.