Inter, rivoluzione in difesa: chi parte e chi arriva

0
22
Aleksandar Dragovic
Aleksandar Dragovic

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – E’ il più bersagliato dalla critica (non sempre a ragione), il più criticato dallo stesso Mancini. Parliamo del reparto difensivo dell’Inter, che nella prossima estate – più di quelli di centrocampo e attacco – subirà una forte rivoluzione.

CHI PARTE

Dei laterali, solo Santon e (forse) D’Ambrosio dovrebbero restare. A Campagnaro e Jonathan, in scadenza, non verrà rinnovato il contratto; Nagatomo, invece, è uno dei pochi ad avere mercato, dunque potrebbe essere ceduto nel caso arrivasse una offerta da 6-7 milioni di euro. Con qualche milione in più partirebbe anche Juan Jesus, in Italia stimato dalla Fiorentina. Sicuri gli addii di Vidic e Andreolli, anche quest’ultimo gradito alla ‘viola’, incertezza sulla conferma di Felipe, preso da svincolato e per ora mai impiegato.

CHI ARRIVA

Dopo Murillo, già comprato dal Granada il 60 per cento del suo cartellino (il restante appartiene a un fondo d’investimento, ndr) per 8 milioni più due di bonus, nel mirino ci sono due giocatori della Dinamo Kiev: il centrale austriaco Dragovic (classe ’91) e il jolly Domagoj Vida (classe ’89), quest’ultimo cercato già a gennaio. Per entrambi, ma soprattutto per il primo – vicinissimo ai nerazzurri nell’estate 2013, quando ancora vestiva la maglia del Basilea – Ausilio potrebbe combinare un incontro con la dirigenza ucraina per il 23 aprile, ovvero il giorno in cui la squadra di Rebrov affronterà al ‘Franchi’ la Fiorentina di Montella per il ritorno dei quarti di Europa League.

Dragovic costa sui 12 milioni (circa 5 il compagno Vida), quindi il suo approdo alla corte di Mancini potrebbe avverarsi solo dopo la cessione di Juan Jesus. Per la corsia esterna, invece, il ‘sogno’ rimane Darmian (il piano B è Zappacosta dell’Atalanta), che però è ambito da grandi club europei e valutato da Cairo almeno 15 milioni.

R.A.