Carraro: “Facchetti corretto. La ‘Cupola’ c’era, il campionato venne falsato nel…”

0
111
Franco Carraro
Franco Carraro

INTER CALCIOPOLI CARRARO / MILANO – A ‘La Repubblica’ Franco Carraro va a ruota libera su Calciopoli e Moggi: “Si è compiaciuto troppo del proprio potere, gli piaceva essere riconosciuto come Lucky Luciano; quando andava in giro per Torino e Roma usava la sirena sulla macchina. Di solito le persone che sono costrette a farlo, un po’ si vergognano. A lui invece piaceva – ha detto l’ex discusso presidente della Figc, assolto in merito allo scandalo che nell’estate 2006 travolse il calcio italiano -. Le sentenze dicono che la Cupola del calcio c’era e noi dobbiamo stare alle sentenze. Ovviamente anche quando dichiarano prescritto un reato. Ci sono stati dei comportamenti della società che hanno compromesso quel risultato. Alla fine, tra l’altro, la sentenza nei confronti della Juventus è il frutto di un patteggiamento. Per questo ritengo inopportuno che la Juventus chieda ora risarcimenti: patteggiare una pena e poi chiedere i danni è il comportamento schizofrenico di uno che voglia avere la moglie ubriaca e la botte piena”.

Carraro è sicuro: “Quello del 1997-98, secondo me, fu l’unico campionato veramente falsato a favore dei bianconeri. Ricordate il rigore (non dato all’Inter) su Ronaldo?”. Su Facchetti, invece: “Era una persona per bene, straordinariamente corretta. E la relazione di Palazzi sul suo operato non mi è piaciuta affatto”.

R.A.