Home Pagelle - I voti degli esperti Genoa-Inter 3-2, le pagelle: Handanovic e Ranocchia, altra frittata. Giù le mani...

Genoa-Inter 3-2, le pagelle: Handanovic e Ranocchia, altra frittata. Giù le mani da Icardi!

Andrea Ranocchia
Andrea Ranocchia

GENOA-INTER PAGELLE / GENOVA – Tra Genoa e Inter finisce 3-2 per i rossoblu al termine di una partita bella e combattuta. Queste le pagelle redatte da Interlive.it.

INTER

Handanovic 5 Parata eccellente su Lestienne in avvio, poi viene trafitto da Pavoletti e, in combutta con Ranocchia, rovina definitivamente la sua prestazione con un’altra papera clamorosa – una settimana dopo quella di Torino – che permette a Lestienne di insaccare indisturbato. Qualche buona parata nella ripresa, poi resta immobile sul gol di Kucka nel finale.
D’Ambrosio 5,5 Piuttosto impreciso e messo in difficoltà dalla maggiore prestanza fisica di Edenilson, che lo mette spesso nei guai. Nell’area nerazzurra però lotta come un guerriero facendo spesso da muro contro le conclusioni avversarie.
> dall’87’ Puscas sv
Ranocchia 4,5 Avvio difficile per i nerazzurri, lui resiste e si scalda di fronte all’eccessivo agonismo dei padroni di casa. Sul primo gol resta immobile ad ammirare il gol stupendo di Pavoletti, poi al 41′ è di nuovo protagonista con qualcosa di indescrivibile, una di quelle papere a cui sembrava averci disabituati, e che regala il 2-2 al Genoa. Inconcepibile che dimentichi come si difende quando non ha accanto Vidic.
Juan Jesus 4,5 Torna al centro della difesa e, ahimé, sono di nuovo dolori. Il brasiliano di per sé è autore di una prestazione da matita rossa, in più la mancanza di un compagno esperto come Vidic manda in tilt Ranocchia. In avvio per poco non manda in gol Lestienne, nel finale invece non contrasta Kucka che va in rete.
Nagatomo 5,5 In avanti non si vede mai, in difesa è sempre in difficoltà. Nettamente la sua peggiore stagione durante la sua avventura all’Inter.
Brozovic 5,5 Dopo pochi minuti sbaglia da pochi metri un colpo di testa da posizione ravvicinata. Partita non facilissima per il croato, che nel finale – poco prima di uscire – coglie anche una traversa clamorosa vedendo ancora rimandato il suo primo gol in nerazzurro.
> dal 77′ Shaqiri sv
Medel 6 Non perfetto il suo intervento su Pavoletti in occasione dell’1-1. Paradossalmente, anzi, con la sua deviazione facilita il controllo del pallone per l’avversario. In compenso esegue anche tanti salvataggi, ed è l’ultimo ad arrendersi.
Kovacic 5,5 Si propone molto sin dalle prime fasi, con un grande assist non sfruttato da Brozovic. Quando ha l’occasione combina qualcosa, ma è ancora troppo poco rispetto a quanto gli chiede Mancini.
Hernanes 6,5 Al primo pallone utile serve un assist col contagiri per Icardi che segna lo 0-1. Soffre molto e non viene aiutato dai suoi compagni, poi nel finale viene tradito anche dalla fortuna che “devia” sul palo la sua conclusione a botta sicura. Poco dopo anche Perin gli dice di no.
Palacio 6 Alla prima palla buona segna un gol da grandissimo attaccante, nella ripresa avrebbe la possibilità di fare il bis e invece scivola clamorosamente davanti a Perin.
> dal 77′ Bonazzoli sv
Icardi 7 Il gol dello 0-1 è un capolavoro di tenacia, con il tocco lesto ad ingannare Perin all’ultimo secondo. Poco dopo esegue un grande assist per Palacio, assist che frutta l’1-2. Il guardalinee Marrazzo gli annulla due gol in un minuto, lui nel finale per poco non conquista un rigore. E sono 20 i gol segnati in stagione, anche nonostante lo scarso supporto dei compagni. Qualcuno pensa davvero che non sia un grande attaccante?

Mancini 6 La sua squadra in avvio subisce la pressione del Genoa ma col cinismo – nonostante il miglior gioco della formazione rossoblu – riesce a segnare due gol. A quel punto i nerazzurri pagano dazio con un’altra papera di Handanovic, questa volta propiziata da un intervento tragicomico di Ranocchia. Il tecnico è visibilmente arrabbiato, ma nella ripresa la sua squadra soffre e non porta risultati la scelta dello jesino di giocarsela con più attaccanti: nel finale arriva infatti il gol di Kucka che decreta la sconfitta dei nerazzurri. Il gioco del ‘Mancio’ si vede, ma francamente si è stufi di assistere a svarioni difensivi che non si vedono neppure in Lega Pro e che continuano a costare punti importanti.

GENOA 

Perin 6,5 Pressoché incolpevole sui gol dell’Inter.
Roncaglia 6 Lotta senza mai tirarsi indietro.
Burdisso 6 Non bene se preso centralmente.
De Maio 6 In difficoltà sui gol nerazzurri. 
Edenilson 6,5 Vince la sfida con D’Ambrosio.
> dal 93′ També sv
Lestienne 7 Handanovic gli nega il gol in avvio, lui si rifà con gli interessi.
> dal 77′ Laxalt sv
Bertolacci 6,5 Grandissima partita per il romano.
Kucka 6,5 Segna di testa il gol che chiude i giochi.
Rincon 6 Buona gara per tutti i 90′.
Iago Falque 5,5 Non la sua migliore serata.
> dall’83’ Izzo sv
Pavoletti 7 Gran gol in avvio, la traversa gliene nega uno ancora più bello.

Gasperini 6,5 La squadra del tecnico di Grugliasco interpreta meglio la partita, gioca meglio ed ha evidentemente una migliore tenuta atletica. Ciononostante, l’Inter passa due volte in vantaggio e si vede pure beffare da un clamoroso doppio legno (palo di Hernanes e traversa di Brozovic sulla respinta) poco prima del gol che consegna la vittoria ai rossoblu.

Arbitro Tagliavento e assistenti 5 Al 15′ nega un rigore solare all’Inter per un fallo di mano di Burdisso. Poco dopo nega un giallo a Nagatomo. Tra il 36′ e il 37′ riesce ad annullare due gol ad Icardi: sul primo il fuorigioco sembra esserci anche se letteralmente millimetrico, il secondo invece è da rivedere. Nella ripresa risparmia un giallo a Pavoletti per simulazione e a Edenilson per un fallo su Palacio. Nel finale glissa su un rigore all’Inter, con Icardi che tuttavia non si era lamentato per il fallo di Burdisso: il difensore del Genoa commette sì il fallo, ma lo commette fuori area.

Alessandro Caltabiano