Home Pagelle - I voti degli esperti Non solo Facebook: ecco i social network più assurdi

Non solo Facebook: ecco i social network più assurdi

Facebook-Logo

NON SOLO FACEBOOK ECCO I SOCIAL NETWORK PIU’ ASSURDI CHE POTETE TROVARE SU INTERNET / MILANO – Non c’è dubbio che Facebook sia il social network più famoso e più utilizzato al mondo dagli utenti di internet. Ma nel tempo ne sono stati creati sempre di più per rispondere ad esigenze specifiche: da Linkedin per trovare lavoro a Instagram per condividere le foto. Alcuni sono diventati famosi, altri sono rimasti nell’ombra: vi proponiamo qui la classifica dei cinque social network più assurdi che potete trovare in rete.

1) BEPUPPY: ispirato a Facebook, ma qui l’utente registrato è l’animale con l’obiettivo di creare una community di proprietari di animali domestici fornendo loro consigli e trucchi. Al momento il progetto coinvolge solo i cani ma a breve dovrebbe espandersi anche ad altri animali. Prima su tutte la geolocalizzazione che facilita la messa in contatto con utenti della stessa zona ed il ritrovamento in caso di smarrimento.

2) MYROBOTS: il social pensato esclusivamente per utenti robotici. Una sorta di Facebook dove i robot possano stringere amicizia tra loro, dialogare e migliorarsi in termini di istruzioni interne. Nessuna foto da postare, nessuna condivisione di gusti cinematografici o musicali, ma un continuo scambio di dati. Da questo punto di vista, per i progettisti e gli sviluppatori, è uno strumento utilissimo tanto per i robot quanto per l’uomo.

3) STACHE PASSIONS: un sito a metà tra il social e il dating dedicato a chi ama i baffi. Le donne si iscrivono alla ricerca del più barbuto, mentre gli uomini possono riunirsi in gruppi e discutere delle decine di modi per tagliarsi i baffi.

4) FIVHTER: un social network che permette di creare le proprie personali classifiche per qualsiasi tema: dallo sport, alla cucina fino alle auto che verranno giudicate dagli altri utenti. Una sorta di sfida globale a chi raccoglie più like per le proprie top 5 con la possibilità di dare anche giudizi negativi.

5) RAVELRY: un portale dedicato interamente a chi ama lavorare a maglia che ha raccolto oltre 3 milioni di utenti in tutto il mondo. Una volta iscritti, basta caricare le foto dei propri lavori per ricevere commenti e consigli dalle altre persone, comprese alcune schede tecniche con tutti i trucchi per i principianti.