Inter-Stuttgarter 4-3, Mancini: “Salah ci piace, Kovacic resta. Ibrahimovic…”

0
21
Roberto Mancini
Roberto Mancini

INTER-STUTTGARTER KICKERS MANCINI / RISCONE DI BRUNICO –Roberto Mancini, dopo la vittoria dell’Inter in amichevole contro lo Stuttgarter Kickers, ha risposto nel post match alle domande dei cronisti presenti parlando soprattutto di mercato. Salah, Jovetic, Ibra, Perisic, Kovacic, Shaqiri, Santon, i temi principali toccati dal tecnico. Tanto entusiasmo, è sorpreso? “Ci fa piacere, sono tanti tifosi, l’entusiasmo ad inizio della stagione c’è sempre, in tutte le squadre. Si sogna su quello che sarà il campionato però per noi conta lavorare. Era un match per i tifosi, queste, anche se contro squadre di serie inferiori, non sono mai facili come partite”. Che match ha visto? “Ho visto delle buone cose, soprattutto nel primo tempo, mentre nella ripresa non ho avuto belle indicazioni”. Troppi errori in difesa? “Mah, ora mi interessava la fase offensiva. In difesa abbiamo fatto qualche errore, ma ci sta, erano stanchi”. Quanto è soddisfatto di questa prima parte di ritiro? “Sono soddisfatto di quanto fatto fino ad oggi, manca ancora tanto e dobbiamo concludere come abbiamo iniziato”. Una battuta su Gnoukouri, ancora una volta tra i migliori in campo: “Siamo ancora pochi, ma lui migliora sempre”. Kovacic interno, è stato provato anche da regista. Ci sarà un seguito a questi esperimenti? “Io credo che questi momenti servano per provare i giocatori in posizione diverse, su Kovacic pensiamo possa giocare interno o davanti alla difesa”. Giocherà ancora nell’Inter? “Penso di sì”. Shaqiri sarà sacrificato? “Oggi non ha giocato perché era un po’ affaticato, vediamo nei prossimi giorni”. Perché si valuta la cessione di Santon? “Davide è un bravissimo ragazzo, crediamo sia in lui sia in Shaqiri. Abbiamo una lista da rispettare, abbiamo tanti giocatori quindi per forza di cose qualcuno dovrà andare via. Fosse per me li terrei tutti. Ma non vogliamo tenere qualcuno che non potrà mai giocare perché finirà fuori dalla lista”. Per l’attacco arriverà Salah o Jovetic? “Non so, abbiamo scherzato in conferenza su Salah ma non si sa ancora di che squadra sia, se della Fiorentina o del Chelsea. Se dovesse essere sul mercato ci interesserebbe. Ma ora è difficile dirlo”. E’ fiducioso per l’arrivo di Perisic? “Ci sono molti giocatori che ci interessano, ma sono di altre squadre quindi vanno condotte delle trattative, alcune molto complesse”. Cosa ne pensa di Ibrahimovic? “E’ un grande giocatore, se ci fosse la possibilità tutti lo vorrebbero, ma questo non vuol dire che verrà all’inter. Noi abbiamo Icardi, poi se si parla di Ibra non si può dire altro che è un grande campione”. Proverete a riportarlo a Milano? “Io penso che lui sia il centravanti del PSG, una grande squadra. Se andasse al Milan, i rossoneri diventerebbero forti e potrebbero vincere il campionato”.

Stefano Vimercati