Inter, Zanetti: “L’addio di Fassone? Ecco la verità”. Poi ‘snobba’ Balotelli

0
15
Javier Zanetti
Javier Zanetti

INTER ZANETTI / MILANO – Intervistato in diretta a ‘RTL 102.5’, Javier Zanetti ha parlato a tutto tondo dell’Inter, prima in classifica a punteggio pieno dopo quattro giornate e protagonista anche a livello societario con il licenziamento di Marco Fassone. Si comincia proprio dall’ex direttore generale: “Fassone non l’ho mandato via io, è stata una scelta societaria e io non avrò nessuna promozione. Sono già vicepresidente, aiuto le diverse aree che compongono la nostra società. La scelta di fare il dirigente? Stare fuori è più dura, soffri perché non puoi fare niente, invece in campo puoi almeno provare a contribuire. Dopo una carriera di 23 anni era giunto il momento di lasciare spazio agli altri, ora è importante che i ragazzi stiano facendo bene. Cosa rispondo a Mihajlovic? Il campionato è lungo, ci vorrà tempo ma noi siamo contenti di quanto abbiamo fatto finora. Dobbiamo guardare in casa nostra, arriveranno momenti difficili e dovremo essere pronti a superarli. Comunque ci sono tutti i presupposti per tornare ad essere protagonisti fino alla fine del campionato”. Secca, invece, la risposta ad una domanda sul ritorno in nerazzurro di Mario Balotelli: “Siamo a posto così”.

 

Alessandro Caltabiano