Bologna-Inter 0-1: vittoria col minimo sforzo, decide Icardi!

0
96
Icardi festeggiato dopo il gol al Bologna
Icardi festeggiato dopo il gol al Bologna

SERIE A BOLOGNA-INTER 0-1 / BOLOGNA – Col minimo sforzo. Al ‘Dall’Ara’ contro il Bologna, nel match valevole per la decima giornata di Serie A, l’Inter ritrova la vittoria e torna per qualche ora in vetta alla classifica. Decide un gol di Icardi, arrivato dopo l’espulsione di Melo. Allo scadere l’ex Destro si divora il pareggio. Mancini sceglie ancora il 4-2-3-1 (molto flessibile) cambiandone sei rispetto a Palermo: prima da titolare per Ranocchia, si rivedono Melo e Brozovic, davanti c’è Ljajic. Rossi opta per il 4-3-3, fuori Destro per Mancosu. Nel primo tempo l’Inter si propone coi difetti di sempre: gioco lento e troppo elaborato con giocatori che si muovono poco senza palla, che saltano quasi mai il diretto avversario. Ne beneficia il Bologna, ordinato e tutto compatto nella propria metà campo, pronto a ripartire. Al 4′ Mounier non aggancia dentro l’area un lancio superbo servitogli dal diciottenne Diawara, regista dei rossoblu; al 38′ serpentina del laterale classe ’94 Ferrari ma irrompe sul più bello Santon, che allo scadere serve un ottimo cross per Icardi, su cui è provvidenziale l’anticipo di Gastaldello. Nella ripresa l’Inter parte con più decisione, velocizzando e verticalizzando di più. Va a un passo al gol con Perisic, poi perde Melo per espulsione (doppio giallo, a fine match ‘rosso’ anche a Mancini), ma è proprio in dieci, sei minuti dopo l’uscita del brasiliano, che trova l’1-0: difesa del Bologna piazzata malissimo sul passaggio di Brozovic, liscio di Ferrari, palla a Ljajic che la dà a Icardi libero nell’area piccola di segnare a porta vuota. Terzo gol stagionale per l’argentino, a secco da tre partite. La reazione dei padroni di casa è scadente, senza idee, i nerazzurri controllano ad occhi chiusi ma devono ringraziare anche l’ex Destro, che al 94′ calcia addosso ad Handanovic a pochi metri dalla porta.

BOLOGNA-INTER 0-1
66′ Icardi

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Ferrari, Gastaldello, Rossettini, Masina; Rizzo (80′ Destro), Diawara, Taider; Mounier, Mancosu (80′ Falco), Giaccherini (70′ Brienza). A disp.: Stojanovic, Sarr, Morleo, Mbaye, Crisetig, Brighi, Pulgar, Acquafresca. All.: Rossi

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Santon, Ranocchia, Miranda, Juan Jesus; Brozovic, Felipe Melo, Kondogbia; Ljajic (87′ Palacio); Perisic (73′ Guarin), Icardi (80′ Biabiany). A disp.: Carrizo, Berni, Telles, Montoya, Nagatomo, Medel, Gnoukouri, Guarin, Biabiany, Jovetic, Manaj. All.: Mancini

ARBITRO: Banti di Livorno
AMMONITI: 38′ Kondogbia, 52′ Felipe Melo (I); 86′ Rossettini (B)
ESPULSI: 60′ Felipe Melo, 89′ Mancini (I)

Raffaele Amato