Boninsegna: “A Icardi manca Palacio. Mancini come Ferguson, perché l’Inter…”

0
94
Roberto Boninsegna
Roberto Boninsegna

INTER BONINSEGNA / MILANO – Intervistato da ‘Supernews’, Roberto Boninsegna ha espresso la sua opinione sull’imminente Inter-Roma, tornata sfida di vertice dopo i grandi scontri del periodo post-Calciopoli. Queste le parole dell’ex bomber nerazzurro: “Difficile dare un pronostico, la Roma mi sembra più in forma anche per la vittoria di Firenze. L’Inter fa un po’ di fatica ma ha il grosso vantaggio di giocare in casa. Penso che sia una partita da tripla, tutti e tre i risultati sono possibili. Icardi? Non è solo colpa sua, la squadra ha cambiato tantissimi elementi ed è normale che ci siano dei problemi. Secondo me, però, a dispetto della bravura di Perisic e Jovetic, l’argentino sente la mancanza di Rodrigo Palacio, con cui aveva una grande intesa”. Ma cosa dovrebbe temere l’Inter della Roma? Boninsegna risponde così: “Tutto, è una squadra che sta giocando bene ed è in un ottimo momento. Per vincere a Firenze serviva carattere, non era affatto facile. E poi si trova prima in classifica”.

‘Bonimba’ passa poi a parlare dell’assetto societario del club di Thohir: “L’Inter ha deluso, purtroppo, per la mancanza di gente importante in società. I nerazzurri hanno perso elementi molto importanti, come Oriali e Branca, e non è stata in grado di sostituirli a dovere. Quest’anno è arrivato Mancini e si può dire che abbia fatto il Ferguson, ha fatto tutto lui. Ha preso in mano l’intera situazione”.

A.C.