Inter, dalla difesa all’attacco: i possibili rinforzi di gennaio

0
6
Sofiane Feghouli
Sofiane Feghouli

CALCIOMERCATO INTER RINFORZI GENNAIO / MILANO – A gennaio il calciomercato dell’Inter dovrebbe essere molto movimentato. Prima di tutto Ausilio dovrà sistemare altrove chi non rientra nei quadri tecnici, poi cercare di esaudire i desideri del proprio tecnico senza scontentare Thohir e appesantire troppo il bilancio. Insomma, un lavoraccio: ma d’altronde il ds è pagato per questo. Potrebbero lasciare l’Inter tanti giocatori, dai laterali, tutti tranne Alex Telles, a uno-due centrali: Ranocchia e Vidic i principali candidati, ma non si può escludere Juan Jesus. Mentre in mezzo al campo il sicuro a partire (in prestito) è Gnoukouri, elogiatissimo in estate e poi lasciato a prendere polvere in panchina nelle prime dodici di campionato. In attacco è invece quasi escluso che possa andarsene Palacio, in scadenza di contratto e sul quale è da tempo in pressing il Boca Juniors.

Capitolo acquisti, Mancini vuole almeno tre rinforzi. Un laterale destro: da van der Wiel a Sala, ad altri tipo il belga Mounier, nomi  – come altri – spendibili per l’Inter. Un centrocampista, nello specifico un regista: il sogno del mister nerazzurro è Pirlo, un sogno non così semplice da realizzare. L’alternativa è Biglia, che però la Lazio valuta almeno 30 milioni. Lotito è osso duro, le voci su un possibile prestito dell’argentino, sul quale c’è il Real Madrid, fanno sostanzialmente ridere. Il terzo nome che si fa è quello del turco-olandese Ozyakup, capace di giocare anche da trequartista. Mancini lo ha visionato da vicino a Doha in occasione dell’amichevole tra il Qatar e la Turchia. Wenger lo vorrebbe riportare all’Arsenal, però il Besiktas non è detto che lo venda già a gennaio. Servono almeno 10 milioni.

Un esterno: Feghouli è in pole se non altro perché in scadenza di contratto col Valencia e, se non rinnova, prendibile a poco prezzo. Mertens piace molto ma il Napoli non lo da via, a meno di una super offerta. In netto calo le quotazioni di Lavezzi, il quale chiede uno stipendio assai oneroso e sul quale è in vantaggio la Juventus. Infine, se dovesse andar via Ranocchia (piace a Roma, Milan e Lazio oltreché in Premier League) – considerato che Vidic non rientra nel progetto tecnico dello jesino – potrebbe arrivare un altro centrale: nel mirino c’è l’olandese Vlaar, in ripresa dopo l’operazione al ginocchio e attualmente senza squadra. Piacciono anche Aziz del Besiktas e Kaya del Galatasaray, solo che entrambi sono extracomunitari. Per questo uno dei due potrebbe arrivare solo a giugno.

Raffaele Amato