Home News dal campo Inter-Carpi 1-1, Lasagna indigesto ai nerazzurri. Il primo posto si allontana

Inter-Carpi 1-1, Lasagna indigesto ai nerazzurri. Il primo posto si allontana

Palacio in Inter-Carpi 1-1 ©Getty Images
Palacio in Inter-Carpi 1-1 ©Getty Images

SERIE A INTER-CARPI 1-1 / MILANO – L’Inter stecca ancora in campionato, stavolta in casa col Carpi nella 21esima di Serie A, e forse dice addio al sogno scudetto. Mancini, alla 200esima partita sulla panchina interista, sceglie il 4-4-2 e dei diffidati, in vista del derby, schiera da principio solo Felipe Melo. Montoya rispolverato sulla corsia destra, Palacio con Icardi in attacco. Modulo speculare per la formazione di Castori, che davanti si affida a Mancosu e Mbakogu. Il Carpi si difende compatto, sa ripartire con ordine e velocità sfruttando i movimenti delle due punte e può anche passare in vantaggio con Mbakogu e Martinho, ma su entrambe le occasioni risponde presente Handanovic. L’Inter ha poco equilibrio e fatica a crearsi varchi anche perché manca d’incisività e personalità nella trequarti avversaria. L’1-0 arriva difatti in contropiede con Palacio, che mette a segno a porta vuota la sua prima rete in campionato. Nella ripresa i nerazzurri passano alla difesa a tre (che terranno fino al 75′, quando Nagatomo subentra al timido Montoya) con l’ingresso di Miranda per Telles. Il Carpi resta in partita (e in dieci nell’ultimo quarto d’ora causa espulsione per doppia ammonizione di Pasciuti) fino alla fine grazie all’ex Belec (bravissimo e fortunato su Melo e Palacio) e a un’Inter stanca e poco concreta, e al 92′ trova il meritato 1-1 con il diagonale di Lasagna.

INTER-CARPI 1-1
38′ Palacio, 91′ Lasagna

INTER (4-4-2): Handanovic; Montoya (75′ Nagatomo), Murillo, Jesus, Telles (45′ Miranda); Perisic, Brozovic, Melo, Ljajic; Palacio (83′ Jovetic), Icardi. A disp.: Carrizo, Santon, Ranocchia, D’Ambrosio, Kondogbia, Medel, Gnoukouri, Biabiany, Manaj. All.: Mancini

CARPI (4-4-2): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Suagher, Letizia (59′ Daprelà); Pasciuti, Crimi, Bianco, Martinho (72′ Di Gaudio); Mancosu (68′ Lasagna), Mbakogu. A disp.: Brkic, Sabelli, Lollo, Matos. All.: Castori

ARBITRO: Gervasoni di Mantova
AMMONITI: Telles, Crimi, Pasciuti, Palacio, Daprelà, Suagher, Jovetic
ESPULSI: 82′ Pasciuti

Raffaele Amato