Home Esclusive di InterLive.it ESCLUSIVO: la Cina nel futuro dell’Inter

ESCLUSIVO: la Cina nel futuro dell’Inter

Erick Thohir ©Getty Images
Erick Thohir ©Getty Images

ESCLUSIVO INTERLIVE THOHIR INTER / MILANO – La Cina ha conquistato l’ultimo calciomercato, per la gioia di molti (di Guarin e Ausilio compresi), e in futuro potrebbe essere la nuova madrepatria dell’Inter. Secondo una fonte di Interlive.it, Erick Thohir non è più così certo di continuare a investire (perlomeno da solo) nel club nerazzurro – il taglio a costi e spese non ha portato benefici al bilancio e nemmeno l’agognata Champions potrebbe portarne a breve termine, in aggiunta alla quasi impossibilità di impossessarsi dello stadio di ‘San Siro’ – e per questo ha cominciato a guardarsi intorno alla ricerca di potenziali acquirenti. Resta da capire se il patron nerazzurro voglia vendere la maggioranza del suo pacchetto o soltanto la minoranza (vedi l’acquisto del 30% dell’Atletico Madrid da parte della società Wanda, acquisto però legato alla costruzione di stadio e quant’altro) che almeno fino a novembre prossimo farà capo a Moratti.

Al momento sembra si sia fatto avanti concretamente solo un gruppo cinese intenzionato a sfruttare appieno la grande popolarità dell’Inter in Estremo Oriente, guarda caso dove ha sede – precisamente a Hong Kong – l’International Sports Capital, ovvero la società costituita da Thohir che detiene il 70% del club nerazzurro e dove il tycoon indonesiano vorrebbe quotare la stessa Inter. Cinese potrebbe essere anche il nuovo main sponsor, sempre se si consumerà l’addio con Pirelli, e almeno in parte cinese sarebbe dovuta essere l’Inter già nel 2012. Solo che allora Massimo Moratti, che al contempo concluse un accordo poi andato a monte con la China Construction Corporation per la costruzione di un nuovo stadio entro il 2017, vendette la minoranza alla persona sbagliata (tale Huang, uno in cerca solo di visibilità), che si spera l’Inter non trovi più lungo il proprio cammino.

Raffaele Amato