Roma-Inter 1-1, Nainggolan risponde a Perisic. Champions lontana

0
116
Roma-Inter 1-1, Perisic contro Keita ©Getty Images
Roma-Inter 1-1, Perisic contro Keita ©Getty Images

SERIE A ROMA-INTER 1-1 / ROMA – Il big match dell’Olimpico finisce 1-1. L’Inter va in vantaggio con Perisic ma poi si fa raggiungere da Nainggolan. Più che buona la prestazione dei nerazzurri che però, con questo risultato, restano a cinque punti dalla zona Champions. Mancini si affida ancora al 4-2-3-1: Brozovic, visto l’infortunio last-minute di Kondogbia, con Medel in mediana, chance per Biabiany insieme a Ljajic e Perisic alle spalle di Eder. Spalletti ‘panchina’ Dzeko per il 4-3-3 col falso ‘nove’ Perotti, assistito da Salah ed El Sharaawy. Gara equilibrata, anche per occasioni ed errori: la Roma fa viaggiare veloce il pallone e con il movimento, molte volte anarchico dei propri attaccanti costringe la difesa nerazzurra a uscire. Al 35′ trova un gran gol con Salah, contenuto bene dalla ‘morsa’ formata da Nagatomo e Murillo, ma sul perfetto lancio di Pjanic l’egiziano è in offside. Poco dopo El Sharaawy conclude al volo chiamando Handanovic a un difficile intervento. L’Inter è messa bene in campo e con un pressing alto-organizzato spesso impedisce ai giallorossi di ripartire: al 18′, in contropiede, Eder manca la deviazione decisiva sull’assist rasoterra di Perisic, poi alla mezzora – dopo la respinta di Miranda sul tiro dal limite di Nainggolan, nell’azione fin troppo egoista – Brozovic da buona posizione scivola calciando a lato.

Il pressing offensivo però permette all’Inter di passare nella ripresa, al 52′: la Roma sbaglia in uscita, Brozovic serve Perisic che col sinistro batte Szczesny (che poteva far meglio) per l’1-0. Quarto gol consecutivo del croato, fra i migliori anche stasera. Spalletti decide di rafforzare l’attacco togliendo Keita per Dzeko e di passare al 4-2-3-1. Il bosniaco si rende pericoloso con un colpo di testa, sul quale c’è un tocco di mano di un eccellente Miranda, ma poi spara alto un pallone invitante. La Roma attacca, seppur in modo confuso e lasciando molto campo ai nerazzurri che però non affondano: sulla botta di Salah fa un grande intervento Handanovic, su un altro colpo di testa dell’ex City salva Nagatomo sulla linea. Mancini mette Manaj tirando fuori un Biabiany stanchissimo (poi Melo per Ljajic), ma il pari della Roma è inevitabile: ’83’, il mezzo liscio di Dzeko diventa un assist per Nainggolan, che in scivolata fa 1-1. Risultato che sicuramente accontenta più la Roma che l’Inter.

ROMA-INTER 1-1
52′ Perisic, 83′ Nainggolan

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne (80′ Emerson); Nainggolan, Keita (56′ Dzeko), Pjanic; Salah, Perotti, El Sharaawy (92′ De Rossi). A disp.: De Sanctis, Zukanovic, Torosidis, Maicon, Emerson, Strootman, Vainqueur, Ucan, Iago, Totti. All. Spalletti

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel; Biabiany (81′ Manaj), Ljajic (85′ Felipe Melo), Perisic; Eder. A disp.: Carrizo, Berni, Juan Jesus, Santon, Telles, Gnoukouri. All. Mancini

ARBITRO: Orsato di Schio
AMMONITI: Keita, Medel, Manolas

Raffaele Amato