Inter-Empoli 2-1, le pagelle: solito asse vincente Perisic-Icardi, rivedibile Juan Jesus

0
67
Perisic e Icardi
Perisic e Icardi

SERIE A INTER-EMPOLI 2-1 PAGELLE / MILANO – L’Inter batte 2-1 a ‘San Siro’ l’Empoli nel primo anticipo della 37esima e penultima giornata di Serie A, assicurandosi così aritmeticamente il quarto posto in classifica. Partita decisa nel primo tempo dai gol di Icardi e Perisic intervallati dal momentaneo pareggio di Pucciarelli. Ecco le pagelle:

INTER

Handanovic 6 – Bravo su Maccarone nel primo tempo, non può nulla sul momentaneo 1-1. Mai impegnato nella ripresa.

D’Ambrosio 6,5 – Attento in fase di copertura, si propone in attacco ogni volta che può, ma i suoi cross non infastidiscono la retroguardia empolese.

Miranda 6 – Svetta spesso di testa in area, ma non riesce a dare la sicurezza al reparto come nella prima parte della stagione.

Juan Jesus 5 – Inizia bene murando la conclusione a colpo sicuro di Saponara, ma poi si fa ‘uccellare’ da Pucciarelli in occasione dell’1-1.

Nagatomo 6 – Poche sbavature in difesa, ma spinge poco sulla fascia rispetto al solito.

Felipe Melo 5,5 – Ha il compito di agire da frangiflutti davanti alla difesa, lo svolge senza infamia e senza lode. Rischia di regalare il pareggio con un pallone perso su rinvio dal fondo.

Kondogbia 6 – Alterna buone giocate ad altre deleterie in fase di impostazione. Ha tanta voglia di dimostrare il suo valore e tende a strafare. Prezioso in fase di interdizione.

Brozovic 5,5 – Mette qualche pallone interessante ai compagni, ma gioca con sufficienza, eclissandosi a tratti dalla partita.

Jovetic 5,5 – Spesso è troppo lezioso quando ha la palla tra i piedi. Perde il pallone da cui nasce l’1-1 dell’Empoli. Dal 63′ Eder 5,5 – Ha tanta voglia di fare, ma quando entra lui il ritmo è calato e l’Inter è più impegnata a difendersi.

Perisic 7 – Regala l’ennesimo assist vincente a Icardi, poi cerca gloria personale e, dopo aversi visto respingere la conclusione dal portiere avversario, prima dell’intervallo trova il tap in da centravanti. Dovrebbe aiutare di più in difesa, nella ripresa cala vistosamente. Dal 93′ Medel s.v.

Icardi 7 – Alla prima occasione fa gol, poi propizia la rete del 2-1 e prima dell’intervallo si divora la chance di fare doppietta sparando alto a tu per tu con Pelagotti. Lascia il campo per infortunio. Dal 66′ Biabiany 6 – Qualche cross e un tiraccio nei 25 minuti a disposizione.

All. Mancini 6 – Rispetto alla Lazio inserisce Juan Jesus per lo squalificato Murillo e Felipe Melo al posto di Medel. Nella ripresa passa diligentemente al 4-3-3 per infoltire il centrocampo.
EMPOLI

Pelagotti 6 – Reattivo su Perisic e Kondogbia, un po’ meno su Jovetic in occasione del 2-1.

Zambelli 5,5 – Sulla sua fascia ha un cliente scomodo come Perisic e va in sofferenza. Dall’82’ Bittante s.v.

Tonelli 6 – Il più attento del pacchetto arretrato toscano.

Costa 5 – Spesso in difficoltà contro Icardi.

Mario Rui 6,5 – Spinge molto sulla fascia creando diversi pericoli. Cala alla distanza.

Zielinski 4 – Inspiegabile il retropassaggio da cui nasce il 2-1 nerazzurro. Dall’82’ Maiello s.v.

Paredes 6,5 – Geometra del centrocampo, unisce qualità e quantità ad una buona visione di gioco.

Buchel 5 – Grinta e poco più. Dal 69′ Croce s.v.

Saponara 6 – Gioca a sprazzi, ma quando ha la palla tra i piedi dà l’impressione di poter far male.

Pucciarelli 6,5 – Sfrutta al meglio da attaccante vero l’occasione da rete.

Maccarone 6 – Si dà molto da fare svariando per tutto il reparto offensivo e offrendo l’assist dell’1-1.

All. Giampaolo 6 – Schiera la miglior formazione a disposizione. Qualcuno rende meno del dovuto.
Arbitro Di Bello e assistenti 6 – Decide di dirigere all’inglese, fischiando poco in una partita con pochi episodi dubbi. Giusto annullare il gol per fuorigioco dell’Empoli nel recupero.