“Berardi resta al Sassuolo”. E l’Inter ‘nega’ Ranocchia

0
224
Berardi ©Getty Images
Berardi ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER SASSUOLO BERARDI RANOCCHIA / MILANO – “Berardi rimane al Sassuolo un altro anno. Lo ha deciso il giocatore con noi. Altri non c’entrano”. Al ‘Corriere dello Sport’ il Direttore generale del club neroverde chiude ufficialmente le porte all’Inter per l’attaccante classe ’94 sul quale ha un opzione d’acquisto la Juventus fissata a 25 milioni di euro.

La stessa cifra che avrebbe proposto il club nerazzurro, anche se lo stesso dirigente degli emiliani ha smentito: “Non è mai pervenuta una proposta da parte loro. Con l’Inter ho un ottimo rapporto e immagino che non siano andati a parlare direttamente col giocatore anziché con noi. Sicuramente, però, sono interessati al ragazzo. Ma chiedere com’è la situazione è una cosa, fare un’offerta un’altra”.

“E comunque ora è incedibile – ha sottolineato Giovanni Carnevali -. Questa situazione si è chiusa venti giorni fa, quando Berardi è venuto a dirci che voleva rimanere al Sassuolo. Anche a questo proposito voglio dire che il ragazzo non ha mai rifiutato la Juve. Ha semplicemente espresso l’intenzione di restare: è molto legato a noi, gli piace l’idea della competizione europea da disputare e di continuare a lavorare con Di Francesco.  In tutto questo abbiamo ‘perso’ 25 milioni, ma ora non si torna indietro”.

Le dichiarazioni di Carnevali non dovrebbero comunque frenare l’Inter nella corsa a Berardi: i nerazzurri sono pronti a un nuovo assalto, considerato che hanno in mano l’ok del giocatore, al quale è stato proposto un quinquennale da 3 milioni compresi bonus. Berardi, che torna oggi dalle vacanze, potrebbe forse uscire allo scoperto dichiarando la sua voglia di trasferirsi a Milano.

Intanto ieri Ausilio ha ‘negato’ per dispetto proprio al Sassuolo la cessione in prestito di Ranocchia con ingaggio in parte pagato dalla società di corso Vittorio Emanuele. “Un club come il vostro che si permette di respingere un’offerta da 25 milioni non può chiedere un sostegno al pagamento dello stipendio di un giocatore che vorrebbe persino in prestito”. Queste più o meno le ‘piccate’ parole proferite dal Ds della ‘Beneamata’ al Direttore tecnico dei neroverdi Angelozzi.

R.A.