Inter, il mercato in uscita non si sblocca: la situazione

0
236
Inter, il Ds Piero Ausilio ©Getty Images
Inter, il Ds Piero Ausilio ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Inter, il mercato in uscita non ingrana. Nella giornata di oggi, che ha visto importanti sviluppi sui fronti Candreva e Berardi, si registra uno stop a proposito di due cessioni che per i nerazzurri sono doverose.

La prima situazione spinosa è quella di Ranocchia. Il difensore umbro non è riuscito a guadagnarsi il riscatto da parte della Sampdoria e ora è sospeso nel limbo; per qualche tempo ci ha provato il Sassuolo, a condizioni che però non hanno convinto Ausilio e il suo staff (allo stesso tempo arrabbiati per il caso Berardi). Secondo l’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’, ormai non ci sono più possibilità che si concretizzi lo scambio Ranocchia-Acerbi ipotizzato qualche settimana fa. Il motivo di questa rottura sarebbe proprio la crisi nei rapporti tra le due società per la questione relativa all’attaccante calabrese.

Anche per quanto riguarda Santon, la dirigenza interista non ha di che stare allegra. Il Cagliari pareva molto interessato all’acquisto del laterale ex Newcastle, ma quest’ultimo è un calciatore troppo costoso per la situazione modesta dei sardi, che hanno già speso tanto finora. Per questo motivo, la società rossoblu potrebbe puntare su Calabria, che arriverebbe in prestito dal Milan.

Almeno sul fronte Gnoukouri, intanto, si registra una novità importante. Sempre secondo la ‘Rosea’, il Bologna sta stringendo definitivamente per portare in Emilia-Romagna il giovane centrocampista ivoriano, che a 20 anni ha bisogno di trovare maggiore continuità rispetto a quella (non) avuta in questo suo primo anno nella prima squadra interista. Le condizioni della sua partenza potrebbero essere prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore del club di Corso Vittorio Emanuele.

https://www.youtube.com/watch?v=jM2V2UlrGJA

A.C.