Inter, 50 milioni per Cavani: Icardi non è incedibile?

0
172
Inter, 50 milioni per Cavani ©Getty Images
Inter, 50 milioni per Cavani ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER OFFERTA CAVANI NAPOLI ICARDI / MILANO – Questa appena iniziata sarà una settimana decisiva per il futuro di Mancini, che dopo il pesante ko contro il Bayern ha rimesso in discussione la sua permanenza sulla panchina nerazzurra, e Mauro Icardi. Il Napoli è pronto a un nuovo assalto mettendo sul tavolo ben 70 milioni di euro, o in alternativa – si dice – 50 milioni più il cartellino di Manolo Gabbiadini, elemento gradito al ‘Mancio’.

Inter, 50 milioni per Cavani

Sarà l’ultima offerta di Aurelio De Laurentiis, che spera in una mossa pro-azzurri del giocatore – col quale ha un accordo per un quinquennale da 6,5 milioni netti a stagione più il cento per cento dei diritti d’immagine e la creazione-gestione di un brand personalizzato – per provare a rompere il muro eretto dalla società di corso Vittorio Emanuele. Un muro che pare meno solido rispetto a qualche giorno fa: secondo il ‘Corriere dello Sport’, infatti, prima della sfida col Paris Saint Germain, andata in scena lo scorso 25 luglio a Eugene, Stati Uniti, la dirigenza nerazzurra avrebbe chiesto ai parigini Edinson Cavani, offrendo 50 milioni di euro.

Inter, Icardi cedibile a una condizione

Il Psg, nella persona del nuovo ds Patrick Kluivert, hanno risposto picche, ma il tentativo di affondo per l’attaccante uruguagio sarebbe un chiaro segnale che l’Inter si è mossa e si sta muovendo per un potenziale e degno sostituto del proprio capitano, che vuole un rinnovo contrattuale alle cifre offertegli dal club azzurro e che è incedibile fino a un certo punto. Una conferma a quanto detto viene dallo stesso Mancini, che oltre al suo ha messo in dubbio anche il futuro di Icardi: “Al momento è il nostro capitano ma non so cosa possa accadere“. Una cosa, però, è chiara: Suning, cioè l’Inter, non venderà Icardi se sotto mano non dovesse avere un giocatore di pari valore o addirittura superiore al numero 9. Per intenderci, uno come Cavani…

R.A.