Serie A, Inter-Palermo 1-1: Icardi non basta, nerazzurri ancora sottotono

0
123
Inter-Palermo 1-1, il gol del pari di Icardi ©Getty Images
Inter-Palermo 1-1, il gol del pari di Icardi ©Getty Images

SERIE A INTER-PALERMO 1-1 / MILANO – Nemmeno al ‘Meazza’ l’Inter di Frank de Boer centra la prima vittoria stagionale. Contro il Palermo non va oltre l’1-1. Di Icardi la rete del pareggio dopo il vantaggio rosanero firmato Rispoli. Per la sua prima casalinga, sotto gli occhi di Joao Mario, uno degli ultimi due acquisti di mercato, e della proprietà cinese, il tecnico olandese sceglie il suo 4-3-3 piazzando Banega in cabina di regia e Perisic con Icardi ed Eder nel tridente offensivo. In difesa si rivedono Murillo e soprattutto Santon, da mesi in lista di sbarco. Ballardini si copre col 3-5-2, Quaison in appoggio a Nesterovski. La gara comincia dopo un minuto di raccoglimento per le vittime del sisma che in questa settimana ha colpito e devastato alcuni paesi del centro-Italia. Fino alla mezz’ora è la stessa Inter, che al 6′ viene ‘graziata’ dal Goldaniga, del ‘Bentegodi’: lenta, svogliata, quasi fuori dalla partita. Poi alza il ritmo, aumenta la pressione creando più di un pericolo ai rosanero, ormai inconsistenti davanti e schiacciati dietro, anche se spesso per merito di giocate singole: Andelkovic salva sulla linea un tiro di Medel, di testa Miranda e Murillo fanno la barba al palo. Ancora Medel, allo scadere del primo tempo, raccoglie a centro area concludendo di poco a lato.

Sembra il preludio al gol, che invece trova il Palermo al secondo minuto della ripresa: Banega, sottotono o a intermittenza anche lui, perde palla e permette ai siciliani di avviare il contropiede; da sinistra a destra, palla a Rispoli, conclusione non eccezionale del terzino ma che una deviazione di Santon rende imparabile per Handanovic. La reazione dei nerazzurri è scomposta e incocludente, ma de Boer indovina l’ingresso di Candreva (per Perisic. E Miangue per Santon) e l’Inter pareggia: al 71′ l’ex laziale supera in dribbling Alesaami e pennella in mezzo un pallone che Icardi, lasciato liberissimo dalla retroguardia ospite e il quale poco prima si era divorato un gol facile, può solo infilare in rete per l’1-1. Su Eder subito l’occasione per il vantaggio, ma il colpo di testa dell’oriundo, su assist sempre di Candreva che sull’out destro ha lo spazio per affondare, va fuori. Quella dell’attaccante ex Samp è anche l’ultima degna di nota. Al ‘Meazza’ finisce 1-1, un risultato che vale una vittoria per questo Palermo. Una sconfitta per l’Inter che sta pagando e molto probabilmente continuerà a pagare un’estate carica di tensioni e una rivoluzione tecnica attuata a dieci giorni dall’inizio del campionato.

INTER-PALERMO 1-1
47′ Rispoli, 71′ Icardi

INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Santon (67′ Miangue); Medel, Banega, Kondogbia; Eder, Icardi, Perisic (67′ Candreva). A disp. Carrizo, Berni, Ranocchia, Yao, Melo, Gnoukouri, Brozovic, Palacio, Biabiany. All. de Boer

PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Andelkovic (84′ Cionek), Goldaniga, Vitiello; Alesaami, Chochev, Gazzi, Hiljemark, Rispoli; Quaison (54′ Sallai), Nesterovski (75′ Balogh). A disp. Marson, Fulignari, Giuliano, Gonzalez, Pezzella, Jajalo, Bouy, Bentivegna, Embalo. All. Ballardini

ARBITRO: Russo di Nola
NOTE – Ammoniti: Goldaniga, Alesaami, Gazzi, Sallai, Rispoli

Raffaele Amato