Inter-Bologna 1-1, de Boer: “Due punti persi, ma squadra ok”. Poi ‘striglia’ Kondogbia

0
125
Inter-Bologna 1-1, le parole di de Boer - Getty Images
Inter-Bologna 1-1, le parole di de Boer – Getty Images

SERIE A INTER-BOLOGNA 1-1 DE BOER / MILANO – L’Inter arresta la sua marcia impattando in casa contro il Bologna. De Boer, però, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno: “Dopo i venti minuti iniziali, abbiamo creato delle occasioni per vincere. Sono senz’altro due punti persi, ma in generale ho visto una squadra che lavora durante tutti i novanta minuti. Per me questo è un segnale positivo – ha detto il tecnico nerazzurro ai microfoni di ‘Mediaset Premium’ -. Deluso da Kondogbia? Questa mattina, dopo aver saputo dell’infortunio di Joao Mario, abbiamo parlato. Deve giocare semplice, però quando un giocatore non vuole capire. Non è la prima volta che discuto con lui di questo”. E’ stata positiva, invece, la prova di Ranocchia, che ha dovuto sostituire l’altro infortunato dell’ultim’ora, ovvero Murillo: “Andrea ha giocato un’ottima partita, avrebbe meritato il gol – ha sottolineato de Boer prima di tornare ad analizzare la partita -. Dopo i primi venti minuti ho visto un’Inter desiderosa di portare a casa la vittoria. Negli ultimi, invece, abbiamo sofferto perché molti giocatori erano stanchi. Sicuramente non è stata la nostra migliore prestazione stagionale, tuttavia sono contento del lavoro svolto dai miei calciatori”. Contro il Bologna ha debuttato Gabigol: “Avrebbe potuto fare meglio, ma questa era la sua prima presenza e poi non era facile entrare nella gara con così tanta pressione. Quando terminerà la punizione, Brozovic sarà la prima alternativa a Joao Mario? Sì, ma lui come Kondogbia devono capire che sono all’Inter – ha evidenziato de Boer a ‘Sky Sport’ -. E se non lo capiscono, di conseguenza io dovrò prendere delle decisioni”.

R.A.