Jimenez: “Deluso dalla Serie A, livello basso. E mi dispiace che l’Inter…”

0
23
Jimenez ai tempi dell'Inter (Getty Images)
Jimenez ai tempi dell’Inter (Getty Images)

INTER NEWS / MILANO – Jimenez torna a parlare di Inter. Il centrocampista cileno, protagonista con la maglia nerazzurra tra il 2007 e il 2009, a 32 anni milita nell’Al-Nasr ma non ha assolutamente dimenticato i suoi trascorsi a Milano. E nel corso di un’intervista ai microfoni di ‘Goal.com’, si è detto piuttosto deluso dall’andamento della situazione in Serie A: “Rispetto ai tempi in cui ero in Italia, il livello ormai si è abbassato di molto. Una volta c’erano tante squadre che potevano lottare per il titolo, ormai ci sono soltanto Juventus e Napoli. Solo che il problema degli azzurri è che partono sempre bene ma poi alla distanza pagano qualche risultato negativo, mentre la Juve non sbaglia mai e alla fine vince. La cosa che mi dispiace di più è non vedere l’Inter ai vertici della classifica, vedo che quest’anno si comincia a migliorare ma ci vorrà ancora tempo per ridurre il gap con la Juve”.

‘El Mago’ all’Inter: sprazzi di talento e un addio shock

Sbarcato a Milano in prestito, in quella che sarebbe stata l’ultima annata di Mancini prima dell’avvento di Mourinho, ‘El Mago’ riuscì a mettersi in mostra con qualche gran gol in un’Inter imbottita di campioni (e di concorrenza). A quei primi due anni, però, seguirono numerosi prestiti all’estero (West Ham, durante l’anno del Triplete nerazzurro) e in Italia (Parma e Cesena): Jimenez non tornò più a Milano e anzi l’Inter scelse di lasciarlo alla Ternana, club che deteneva la metà del cartellino del giocatore e che riuscì a conquistare il giocatore alle buste per una cifra irrisoria. E poi, nel 2011, a soli 27 anni, il trasferimento a sorpresa all’Al-Ahli e l’uscita dai radar del calcio che conta, una vera e propria scelta di vita che, però, non ha cancellato il passato.

A.C.