Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Pioli: “A Napoli servirà prestazione convincente”. La probabile Inter

Pioli: “A Napoli servirà prestazione convincente”. La probabile Inter

Pioli con Icardi alla Pinetina ©Getty Images
Pioli con Icardi alla Pinetina ©Getty Images

SERIE A NAPOLI-INTER PIOLI SCELTE / APPIANO GENTILE – Vigilia di Napoli-Inter e solo due dubbi per Pioli sulla formazione da schierare al ‘San Paolo’. Eantrambi in difesa. Sulla fascia sinistra tra Ansaldi, leggermente favorito, e Nagatomo. Al centro tra Ranocchia, in pole, e Murillo. Per il resto tutto confermato o quasi: dopo la titolarità contro la Fiorentina, Banega lascerà il posto a Joao Mario, anzi per la precisione a Brozovic che dovrebbe andare a piazzarsi alle spalle di Icardi, con l’ex Sporting Lisbona arretrato in mezzo al campo affianco a Kondogbia. Sugli esterni confermati Candreva e Perisic. Questa, quindi, la probabile formazione: Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Ansaldi; Joao Mario, Kondogbia; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.

PIOLI PRE-CONFERENZA – Pioli è carico perché sa quanto sia importante uscire dal ‘San Paolo’ con un risultato positivo, meglio ancora con una vittoria che, almeno per alcune ore, servirebbe ad accorciare le distanze dalla zona Champions: “Ci aspetta un avversario forte, che in casa gioca bene e che sarà motivato – le sue parole ai microfoni di ‘InterChannel’ prima della conferenza stampa -. Dobbiamo fare affidamento in noi stessi e non sugli errori indiduali degli altri. L’obiettivo è vincere dando seguito al successo, meritato, conquistato lunedì contro la Fiorentina – ha aggiunto -. Le vittorie aiutano, peròè chiaro che ci sono aspetti positivi da consolidare e quelli negativi da evitare. Abbiamo lavorato con impegno, ora va messa in campo una prestazione convincente. La tragedia accaduta al Chapecoense? Sono situazioni che non lasciano indifferenti, da noi ci sono molti sudamericani che conoscevano qualche giocatore coinvolto nell’incidente. Siamo vicini a tutti loro, soprattutto ai famigliari delle vittime”.

R.A.