Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter, Zanetti: ”Pioli non è mai stata una seconda scelta. Per il...

Inter, Zanetti: ”Pioli non è mai stata una seconda scelta. Per il futuro acquisti mirati e di spessore”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
Inter, Zanetti
Pioli con Zanetti e Steven Zhang (Getty Images)

INTER, ZANETTI / MILANO – Il vice presidente dell’Inter Javier Zanetti è stato intervistato nella giornata di oggi nel corso della trasmissione di Gr Parlamento ‘La Politica nel Pallone’. L’ex capitano ha parlato di Pioli, del presente e del futuro dell’Inter tra calcio giocato e mercato.

Inter, Zanetti: ”Merito di Pioli…”

Queste le fasi salienti dell’intervista: ”Il periodo che stiamo vivendo è merito di un grande lavoro dei ragazzi e del mister col suo staff. Le sette vittorie consecutive non sono arrivate per caso, adesso stiamo facendo una rincorsa, i ragazzi ci credono e si vede in campo. La squadra ha trovato grande solidità e per questo non prende gol. Terzini in difficoltà? D’Ambrosio e Ansaldi stanno facendo molto bene, bisogna avere fiducia, credere in loro e dargli tempo per lavorare. Poi se esiste la possibilità di trovare rinforzi che alzino la qualità la sfrutteremo, ma siamo contenti dei nostri difensori. I risultati degli altri campi nel weekend ci hanno permesso di guadagnare punti ma siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare. La gara di domani è fondamentale, la Lazio è sempre difficile da battere ma ci teniamo a vincere per proseguire il nostro cammino in Coppa Italia – spiega -. Noi credevamo nei grandi valori di questa squadra, bisognava solo metterli in pratica vincendo. Dopo un inizio con tante difficoltà, mister Pioli ha gestito al meglio la situazione e ha trovato l’equilibrio perfetto nello spogliatoio e in campo. L’Inter deve provarci fino alla fine per arrivare in Champions League; sarebbe per noi un risultato importante visto come abbiamo iniziato la stagione.”

Sul futuro: ”Faremo una grande Inter”

”Il divario con la Juventus? Sta dimostrando grande continuità, noi siamo partiti con qualche difficoltà che stiamo superando e stanno venendo fuori i valori dei nostri giocatori e vogliamo dare anche noi continuità. Questa serie di gare positive dà la certezza che c’è una base importante per il futuro. Speriamo di finire al meglio questo campionato, poi con oculatezza faremo acquisti che ci permettano di rinforzare questa rosa. La gara di domenica? Le motivazioni sono tantissime, sarà un match molto sentito su entrambi i fronti, società e tifoserie. Stiamo attraversando un ottimo momento, speriamo di fare una grande partita e continuare su questa strada. Dybala? È un grandissimo campione. Sì, in passato è stato vicino all’Inter, chi non lo vorrebbe… Ma ora siamo contenti coi giocatori che abbiamo, sono sicuro che faranno una grande partita. Meglio Gonzalo Higuain o Mauro Icardi? Sono grandi attaccanti entrambi, mi auguro che Mauro venga chiamato in nazionale. Messi? Sta molto bene a Barcellona… Verratti? E’ un grandissimo centrocampista e lo sta dimostrando nel Psg e in azzurro. Ma in questo momento pensiamo alla fine di questo campionato e vedere dove arriviamo. Poi vedremo con calma le opportunità e i giocatori che potranno rendere l’Inter più forte.”

“Suning crede molto nell’Inter, è un gruppo molto importante e serio con grandi ambizioni. Quando ha scelto Pioli per noi non era un traghettatore, volevamo costruire qualcosa di importante e Suning lo sta dimostrando. C’era bisogno di tempo, come in ogni cosa; abbiamo iniziato con qualche difficoltà, credo che ci siano ancora margini di miglioramento ma questa striscia di partite positive ti permette di lavorare con grande serenità.”

S.M.www.interlive.it