Moratti: “Thohir ha combinato un ‘pasticcio’. Scudetto? Se battiamo la Juve…”

0
99
Moratti (Getty Images)

INTER MASSIMO MORATTI / “Si potrebbe pensare allo Scudetto in caso di vittoria a Torino… Credo, però, che già ragionare oggi sul secondo o terzo posto sia un anticipo sui tempi, con quel che è successo a inizio stagione. Un’opportunità concreta, considerato che non abbiamo vinto per colpi di fortuna. Non porrei un obiettivo così alto solo perché può sfasare questa marcia della squadra, arrivata in maniera molto umile. Anche il pareggio potrebbe essere un buon risultato, ma dovesse arrivare la vittoria saremmo obbligati a pensare anche al primo posto”. Pensieri e parole di Massimo Moratti ai microfoni de ‘Il Giorno’.

Nella lunga intervista l’ex patron nerazzurro ha elogiato Stefano Pioli (“un grande lavoratore“) lanciando allo stesso tempo una ‘frecciata’ a Erick Thohir in merito all’esonero di Mancini e al successivo ingaggio di Frank de Boer: “La cosa più giusta sarebbe stata forse chiudere a giugno con Mancini o tenerlo tutto l’anno. L’errore è stato trascinare qualcosa che prevedibilmente avrebbe portato a cambiare tecnico a pochi giorni dall’inizio del campionato. Credo che Thohir volesse prendere De Boer già dall’anno precedente. Dare un giudizio sull’olandese è difficilissimo. E’ stato un pasticcio, risolto benissimo con l’arrivo di Pioli”.

R.A.