Rummenigge: “Verratti resterà al Psg”. Poi ‘difende’ la Juve

0
22
Rummenigge, numero uno del Bayern Monaco (Getty Images)

INTER RUMMENIGGE / “Non conosco i cinesi dell’Inter né quelli del Milan. L’importante è che entrambi rispettino e conservino la filosofia calcistica delle due società, che sono tuttora rispettatissime nel mondo”. Così Karl-Heinz Rummenigge ai microfoni di ‘Tuttosport’. Nell’intervista il numero uno del Bayern Monaco ha parlato anche di mercato, nello specifico di Marco Verratti – ‘sogno’ del gruppo Suning – escludendo per lui un futuro proprio in Baviera, in generale un futuro lontano da Parigi: “Non credo che il Paris Saint Germain lo metterà in vendita. Inoltre il centrocampista ha un contratto lungo (fino al 2021, ndr) e alla proprietà del club transalpino mancano certo i soldi”.

Rummenigge: “Polemiche arbitrali? Il Bayern come la Juve”

L’ex attaccante, in nerazzurro dal 1984 al 1987, ha infine preso le difese della Juventus sulle polemiche scoppiate dopo la semifinale di Coppa Italia col Napoli: “Ho letto dei rigori contestati, capisco la rabbia della squadra di Sarri… Però fa tutto parte del calcio. Noi abbiamo segnato al 96’ contro l’Hertha Berlino e per una settimana si è parlato solo di quello. Con Bayern e i bianconeri funziona così. Magari gli arbitri potrebbero essere aiutati con l’utilizzo della tecnologia. Era la stessa cosa anche quando giocavo nell’Inter. Per un episodio della Juve si facevano 1000 moviole, per i nostri 999…”.

R.A.