Bauza: “Ho parlato con Icardi ed è tranquillo. Non è la prima scelta perché…”

0
53
Bauza
Bauza con gli argentini dell’Inter al ‘Suning Centre’ – Getty Images

INTER NEWS / Bauza “tranquillizza” Icardi. Il commissario tecnico dell’Argentina, intervistato da ‘La Nacion’, ha ammesso di considerare la convocazione dell’attaccante e capitano dell’Inter: “Mi rompono sempre con Icardi, io gliel’ho detto testualmente: “Stai tranquillo che se accade qualcosa a Higuain o Pratto ti chiamerò”. Lui è felice, è tranquillo, non ha alcun problema e me l’ha confermato lui stesso. E io gli ho detto che in qualsiasi momento può toccare a lui e nessuno, in Nazionale, avrebbe problemi in caso di convocazione”.

Bauza: “Icardi non si aggancia facilmente al gioco. Però il 9 giugno potrei…”

Bauza spiega poi le motivazioni della sua scelta, motivazioni prettamente tecnico-tattiche: “Per me è un buon finalizzatore, ma non è un giocatore che si può agganciare facilmente al gioco collettivo della squadra. Dei tre, Pratto è il migliore in questo aspetto; solo che non segna come Higuain. Icardi invece è molto pericoloso negli ultimi trenta metri e ha anche grande fiducia, il problema è che non aiuta molto a tenere il pallone. Comunque può anche darsi che venga convocato per la sfida del 9 giugno contro il Brasile, una partita che si giocherà in Australia, ma non lo so. Ho detto alla Federazione che voglio andare in Australia otto o dieci giorni per lavorare con i giocatori, ma anche se è una data Fifa i club europei non mi daranno i giocatori. Ed essendo finita la stagione anche i giocatori non vogliono saperne, vogliono andare in vacanza, pianificano di andare in spiaggia con le mogli. Sarà un casino, tra l’altro giochiamo col Brasile e non si può inventare molto, poi se perdiamo 4-0 ci ammazzano. Ho incontrato Tite (il ct del Brasile, ndr) in Europa e gli ho detto: “Voi la volete giocare questa partita?”, e lui mi ha detto di no. “Bene”, ho risposto, “allora facciamo 0-0 e così non rompono le scatole a nessuno dei due”. Si è ammazzato dalle risate”.

A.C.