Inter, Traverso spiega il FPF: ”Ecco la differenza con il Milan”

0
127
SWM Motorcycles-Inter
Suning trova l’accordo con Honda (Getty Images)

INTER, FPF / MILANO – Il Fair Play Finanziario funziona anche se non tutti sanno come. Per questo ‘La Gazzetta dello Sport’ fa chiarezza intervistando Andrea Traverso, responsabile della gestione del Fair Play Finanziario della UEFA. “Siamo soddisfatti: dal 2010 ad oggi siamo passati a perdite da 1,7 miliardi a meno di 300 milioni. Il sistema cresce, l’obiettivo è la sostenibilità e la competizione nei tornei nazionali.”

Fair play finanziario, l’analisi di Traverso

“Le differenze tra Milan ed Inter? Il Milan compra perché prevede un rientro. L’Uefa farà le valutazioni del caso nei tempi previsti, i loro trasferimenti andranno a bilancio nel 2018. Il Milan ha comprato così tanto perché non ha giocato le coppe, dunque non era soggetta al fair play; l’Inter, invece si, perché quando ti qualifichi devi rispettare le regole. L’affare Neymar? I ricavi di questi club sono aumentati, dunque se i loro ricavi coincidono con le spese è tutto in regola. Stessa cosa per City e Psg che hanno ricavi enormi. Se un club acquista evidentemente ha fatto i conti ma noi non possiamo impedire di comprare; tuttavia, se i conti non tornano interverremo” ha concluso.

S.M. – www.interlive.it