Home Pagelle - I voti degli esperti Napoli-Inter 0-0, le pagelle: Icardi in ombra, Vecino è ovunque

Napoli-Inter 0-0, le pagelle: Icardi in ombra, Vecino è ovunque

Napoli-Inter 0-0 ©Getty Images

PAGELLE NAPOLI INTER / E’ finita 0-0 la supersfida tra Napoli e Inter valida per la nona giornata di Serie A. Ecco le pagelle dei protagonisti della gara andata in scena al ‘San Paolo’:

INTER

Handanovic 7,5 – Doppia strepitosa parata su Callejon e Mertens al 20′. Pronto anche su Insigne al 35′ e su Zielinski nelle ripresa. Fantastico anche su Mertens nel finale. Il miglior portiere della Serie A in questo momento.

D’Ambrosio 6 – Poteva essere una serata da mal di testa con Insigne, Ghoulam e Hamsik che orchestrano dalle sue parti. Lui tiene botta come può e porta a casa la pagnotta.

Skriniar 7– Vince a mani basse il duello con Mertens, non lasciando mai partire il belga. Un solo errore in fase di impostazione che poteva costare caro, ma si fa ampiamente perdonare.

Miranda 6 – Manda su tutte le furie Spalletti quando rischia troppo con il possesso palla, però è il punto di riferimento della retroguardia. Troppo irruento in un paio di circostanze, si becca un giallo evitabile.

Nagatomo 6 – Perisic non lo aiuta molto quando scende anche Hysaj: il due contro uno lo mette ovviamente in difficoltà, ma lui è sempre molto attento.

Vecino 7 – L’uomo ovunque di Spalletti. Strepitoso il coast to coast ad inizio ripresa: Albiol salva sulla linea.

Gagliardini 5,5 – Buona prima frazione di gioco, soprattutto in fase di rottura. Cala di giri nella ripresa.

Candreva 6,5 – Quando riesce ad affondare crea sempre grattacapi alla retroguardia del Napoli, bravo anche in fase difensiva. Dall’82’ Joao Cancelo sv

Borja Valero 6,5 – Dopo il falso nove arriva il falso trequartista: schierato nei tre dietro Icardi, spesso va a prendersi palla al limite della sua area di rigore. Dai suoi piedi partono le migliori azioni dell’Inter. Reina gli nega il gol al 39′. Dall’71’ Joao Mario 6 – Prova subito lo spunto ma senza fortuna.

Perisic 5 – In grande difficoltà, soprattutto nel primo tempo: lascia solo Nagatomo quando scende Hysaj e non si fa mai vedere in avanti.

Icardi 5 – Guarda la partita per 40′, poi tocca la palla ed è subito pericoloso. Conferma di essere ‘normale’ quando non scrive il suo nome sul tabellino dei marcatori. Dall’86’ Eder sv

All.: Spalletti 6,5 – Ancora una volta fa punti al San Paolo. La sua squadra è compatta e pronta a ripartire appena ha l’occasione. Fa densità davanti alla propria area di rigore, chiudendo le linee di passaggio, ma non rinunciando a fiondarsi in avanti quando può.

 

NAPOLI

Reina 6,5 – Quaranta minuti più da regista che da portiere, poi Icardi e Borja Valero gli ricordano il suo ruolo e – soprattutto nel secondo caso – lo spagnolo risponde presente.

Hysaj 6 – Incerto in un paio di disimpegni, trova però sempre il tempo giusto per sovrapporsi a Callejon, bucando la retroguardia nerazzurra nel primo tempo. Sbatte più volte contro il muro Nagatomo nella ripresa.

Albiol 6,5 – Il compito è di quelli ardui, Icardi può farti ‘addormentare’ per 90′ e poi colpirti alla prima occasione: capita al 40′ ed è Reina a disinnescare il pericolo. Il duello con l’argentino però è ampiamente vinto.

Koulibaly 6,5 – Osannato dal San Paolo per un’azione offensiva al 38′, è sempre presente in costruzione e attento a fermare gli avanti interisti. Si perde Borja Valero al 41′ e per poco non succede la frittata, ma per il resto è sempre ben posizionato.

Ghoulam 6 – Sarri gli urla di scendere e lui non se lo fa dire due volte: va che è un treno e piazza diversi cross interessanti. Meno bene quando Candreva affonda.

Allan 6,5 – Quantità e qualità: il sogno di ogni tecnico. Il Napoli senza di lui perde tanto e il perché è sotto gli occhi di tutti. Dal 75′ Rog sv

Jorginho 6 – Giro palla costante. Si abbassa per far partire l’azione, poi sale e contribuisce all’incessante uno-due della squadra di Sarri. In fase difensiva però soffre l’intelligenza di Borja Valero, bravo a trovare lo spazio per far male.

Hamsik 6 – Prestazione positiva e lo si capisce subito al 5′ quando va al tiro su assist di Insigne. Poi impacchetta un assist delizioso che il compagno spreca. Cala un po’ nella ripresa. Dal 71′ Zielinski 6 – Dà forze fresche al centrocampo del Napoli. Impegna Handanovic con una conclusione da fuori.

Callejon 6 – Più nel vivo del gioco rispetto alle ultime uscite, va vicino al gol trovando la risposta di Handanovic. Fa tremare il San Paolo al 45′ cadendo a terra e toccandosi al ginocchio.

Mertens 5 – Attraversa un periodo di appannamento ma dopo un anno passato a correre e far gol è perdonabile. Handanovic è bravo due volte su di lui, ma in entrambi i casi il belga non mostra il guizzo da bomber.

Insigne 6,5 – L’affaticamento è un ricordo sbiadito. Parte a molla, salta l’uomo, innesca i compagni e sfiora il gol al 35′ con un colpo di testa: non è il suo pezzo forte e si vede. Nella ripresa prova a ripetizione ma senza fortuna lo spunto personale. Dall’80’ Ounas sv

All.: Sarri 6 – Per una volta i suoi attaccanti sono imbrigliati dalla retroguardia avversaria: zero gol, come non accadeva dallo scorso febbraio in casa. Però le trame di gioco sono le solite, manca il guizzo dei singoli ma è anche merito dell’Inter.

Arbitro: Banti 6 – Le squadre in campo lo aiutano con una partita improntata alla correttezza. Fischia il giusto.