Home Pagelle - I voti degli esperti Verona-Inter 1-2, le pagelle: Borja Valero illumina, male Gagliardini

Verona-Inter 1-2, le pagelle: Borja Valero illumina, male Gagliardini

Verona-Inter 1-2 ©Getty Images

PAGELLE VERONA INTER / L’Inter sbanca il ‘Bentegodi’ riacciuffando il secondo posto. Pazzini, su rigore, ha risposto al vantaggio di Borja Valero, poi un destro potente di Perisic ha regalato i tre punti alla squadra di Spalletti. Ecco le pagelle del match valevole per l’undicesima giornata di Serie A:

INTER

Handanovic 5 – Troppo goffo in occasione del rigore concesso e poi trasformato. Nel primo tempo incappa in qualche difetto di comunicazione con la sua retroguardia.

D’Ambrosio 5 – Qualche tocco di troppo in fase offensiva e non benissimo in disimpegno come in occasione del rigore su Cerci.

Skriniar 6 – Si mette meno in mostra del solito ma gioca comunque una partita solida.

Miranda 6 – Sta migliorando il capitano della nazionale brasiliana, dopo un inizio di stagione in chiaroscuro ecco una prestazione convincente.

Nagatomo 6 – Verde prova ad ubriacarlo con una miriade di finte, ma l’esperto laterale giapponese non si lascia abbindolare dalle giocate dell’esterno ex Roma.

Vecino 6,5 – Molto più attivo del suo compagno di reparto andando ripetutamente alla conclusione, nonostante gli esiti discutibili. Nella ripresa sfiora la marcatura con un’incornata che si stampa sulla traversa.

Gagliardini 5 – Troppo macchinoso nella costruzione della manovra con qualche palla persa di troppo che poteva costargli caro. A inizio ripresa completa la prestazione negativa con un’ammonizione evitabile.

Candreva 6,5 – I suoi cross iniziano ad essere mortiferi per le difese avversarie, anche stasera infatti condisce la sua buona partita con un assist decisivo per Borja Valero. Dal 74′ Brozovic 6 – Minuti di rodaggio post infortunio per il talento croato.

Borja Valero 7 – Illumina il gioco dell’Inter entrando bene nei meccanismi del gioco da trequartista, basti vedere il suo inserimento in occasione della rete del primo vantaggio nerazzurro. Dal 79′ Cancelo S.V.

Perisic 6,5 – Fino al momento del gol del 2-1 sembra il giocatore dello scorso anno, che si astrae in alcuni tratti di partita, poi la trasformazione, prima con la bomba del vantaggio poi con molte giocate vitali per la manovra dei suoi.

Icardi 5,5 – Non è la sua miglior serata, in compenso si sacrifica molto in fase difensiva e di gestione della palla sul finire del match. Dall’86 Eder S.V.

All. Spalletti 6,5 – Il gioco non è il maggior punto di forza della sua Inter, ma i risultati sono dalla sua parte, 29 i punti guadagnati dai nerazzurri in 11 gare, è record.

 

VERONA

Nicolas 6 – Incolpevole in occasione delle due reti subite, per il resto poco impegnato.

Romulo 6 – Tanto sacrificio per l’oriundo ex Fiorentina che limita bene le discese sulla sua fascia di competenza.

Caracciolo 6 – Si dimostra sempre il più sicuro della sua retroguardia, lasciandosi anche a qualche preziosismo nelle fasi d’impostazione e disimpegno.

Heurtaux 5,5 – La sua esperienza è fondamentale sulla strada per la salvezza, ma manca ancora un po’ di condizione fisica.

Souprayen 6 – Continua il buon periodo di forma del terzino francese che non si risparmia mai, nè in attacco nè in difesa, dove è bravo a negare categoricamente il fondo a Candreva.

Verde 6 – Tanto fumo e poco arrosto su quella fascia, nonostante ciò sembra il più vivace dei suoi, soprattutto nella ripresa.

Bessa 5 – Dovrebbe essere il faro del centrocampo dei suoi ma è invece troppo poco coinvolto. Dal 64′ Zuculini 5,5 – Troppo timido, soprattutto al tiro.

Fossati 5,5 – Pecchia lo lascia in campo nonostante qualche malumore del pubblico quando gioca il pallone, tifoseria che forse non sbaglia più di tanto visti i pochi rischi che si prende in fase d’impostazione.

Fares 5,5 – Meno bene rispetto all’ultima partita casalinga, stasera invece è forse un po’ troppo lento nelle scelte, sia in occasione dei cross che dei dribbling.

Cerci 6 – Mostra segnali di miglioramento evidenti, soprattutto nella prima frazione di gioco. Nei secondi 45 minuti si guadagna il rigore della temporanea parità. Dal 79′ Lee S.V.

Kean 6 – Sta maturando il prodotto delle giovanili delle Juventus, buona partita di presenza tattica e fisica con qualche strappo interessante. Dal 58′ Pazzini 6,5 – Al suo primo pallone scaraventa in rete il ventiduesimo rigore su ventitre tentati in Serie A. Nel finale si sacrifica molto per recuperare palloni importanti.

All. Pecchia 6 – Si merita la sufficienza il discepolo di Rafa Benitez, contro un’Inter infatti non brillantissima, il suo Verona sfiora un pareggio insperato che avrebbe fatto davvero comodo in ottica salvezza.

ARBITRO: Gavillucci 6 – Tanti cartellini gialli estratti, ma tutti ineccepibili. Concede un rigore giusto per il Verona aiutandosi bene con il VAR.