Home Pagelle - I voti degli esperti Inter-Atalanta 2-0, le pagelle: Icardi implacabile. D’Ambrosio prezioso

Inter-Atalanta 2-0, le pagelle: Icardi implacabile. D’Ambrosio prezioso

Inter-Atalanta 2-0 ©Getty Images

PAGELLE INTER ATALANTA / Con una doppietta, Icardi regala all’Inter tre punti contro l’Atalanta e il secondo posto in classifica a soli due punti dal Napoli. Ecco le pagelle dei protagonisti del posticipo domenicale della tredicesima giornata di Serie A andato in scena stasera al ‘Meazza’.

INTER

Handanovic 6 – Ottima la sua parata in due tempi su Hateboer 15’. Bene nei disimpegni con i piedi.

D’Ambrosio 7,5 – E’ una spina nel fianco dell’Atalanta: con le sue sovrapposizione, lo stesso Candreva ne beneficia. Prende il fallo da cui nasce il vantaggio. Da un suo assist, arriva il secondo gol di Icardi.

Skriniar 7 – Molto attento sia nelle chiusure che negli anticipi, presta molta attenzione anche in fase di costruzione.

Miranda 7 – Molto attento agli inserimenti degli centrocampisti dell’Atalanta. Poche sbavature.

Santon 6 – Rispetto a D’Ambrosio, risulta meno incisivo in fase offensiva.

Gagliardini 5,5 – Prova a forzare spesso la giocata, per cogliere di sorpresa l’Atalanta ma non sempre vi riesce.

Vecino 6 – Prova ad arginare Gomez, aiutando al difesa in fase di non possesso palla. Partecipa attivamente alla fase di costruzione.

Candreva 7 – Rispetto alla gara con la Svezia, i suoi cross sono quasi sempre precisi e le sue discese pericolose. Da una sua punizione, nasce il primo gol di Icardi. Dal 72’ Brozovic 6 – Bravo nel verticalizzare velocemente per gli esterni.

Borja Valero 6,5 – Fa tanto movimento senza palla, nell’intento di liberarsi dalla marcatura di Masiello e Toloi. Dall’83’ Joao Mario – s.v.

Perisic 6 – Grande spirito di sacrificio, aiuta Santon come può per poi ripartire velocemente in contropiede.

Icardi 8,5 – Bravo nel protegger palla per far salire la squadra. Cerca di divincolarsi dalla marcatura di Palomino. Arriva al 94esimo gol in Serie A grazie ad una doppietta. Dal 90’ Eder – s.v.

All. Spalletti 7 – La sua Inter è cinica e spietata: lascia pochi spazi all’Atalanta e prova a colpirla sulle fasce e con veloci contropiedi.

ATALANTA

Berisha 6 – Salva la sua squadra al 28’, con una buona parata su Icardi. Non può far nulla sui gol di Icardi.

Toloi 5,5 – Perisic è una spina nel fianco, ma nonostante ciò non rinuncia a partecipare alla fase di costruzione. In ritardo, in occasione del secondo gol di Icardi. Dal 77’ Haas – s.v.

Palomino 6,5 – Ingaggia una battaglia fisica con Icardi, nell’intento di arginare il suo raggio d’azione.

Masiello 5,5 – Soffre il dinamismo del duo D’Ambrosio-Candreva, cerca di giocare d’anticipo su Borja Valero.

Hateboer 6 – Con i suoi inserimenti, prova a mettere in difficoltà il duo Santon-Miranda.

De Roon 6,5 – Funge da schermo davanti la difesa, limitando la spazio centrale quando l’Inter attacca.

Cristante 5 – Manca di brio, e non sempre riesce ad attaccare la profondità come è abituato. In occasione del gol dell’uno a zero, sbaglia a marcare Icardi, consentendogli di andare al gol liberamente.

Castagne 5 – Poco reattivo e veloce, non incide sulla sinistra. Poco incisivo anche nel secondo tempo.

Kurtic 5,5 – In fase di non possesso palla, arretra la sua posizione. Bravo nel verticalizzare per le punte. Scompare nel secondo tempo.

Ilicic 6 – Il suo movimento ad allargarsi sulla destra, consente ad Hateboer di attaccare centralmente. Dal 55’ Petagna 5,5 – Non incide quanto ci si sarebbe aspettato.

Gomez 5,5 – Prova a partire da lontano, per poi sfondare centralmente. Poco incisivo negli ultimi metri. Dal 67’ Orsolini 5,5 – Fa poco per incidere.

All. Gasperini 5 – La sua Atalanta non è spettacolare come al suo solito, subendo troppo le verticalizzazioni veloci dell’Inter.

Arbitro: Fabbri 6 – Discreta prestazione del direttore di gara della sezione di Ravenna, che sanziona con l’ammonizione solo i falli più cattivi, prediligendo il dialogo con i calciatori.