Home Pagelle - I voti degli esperti Lazio-Inter, le pagelle: flop Rafinha, Icardi sbaglia ma poi incide

Lazio-Inter, le pagelle: flop Rafinha, Icardi sbaglia ma poi incide

Lazio-Inter 2-3 (Getty Images)

LAZIO INTER PAGELLE / Un pazza e mai doma Inter supera in rimonta la Lazio all’Olimpico guadagnandosi l’agognato accesso alla Champions League. Ecco le pagelle del match:

LAZIO

Strakosha 5 – Sul gol di D’Ambrosio forse è poco deciso. Poi è bravo in uscita bassa su Perisic. Ma da un suo errato rinvio nasce l’azione del rigore del 2-2.

Luiz Felipe 5 – Dopo 6 minuti gli capita un’occasionissima a pochi passi dalla porta di Handanovic, ma il suo tiro finisce incredibilmente alto. Poi subisce Perisic e nel finale Eder e Karamoh.

de Vrij 5 – Partita psicologicamente complicata, che più complicata non si può: se la cava con professionalità con la grave pecca del fallo da rigore su Icardi. Dall’84’ Nani sv.

Radu 6,5 – Attento su Rafinha, cui concede davvero poco. Esce stremato. Dal 76′ Bastos 5 – Entra lui e la Lazio prende due gol. Non è certo solo colpa sua, ma non fa molto per evitare il patatrac.

Marusic 6 – Bravo e fortunato nello scagliare il tiro che porta al gol dell’1-0: la deviazione di Perisic è clamorosa e senza il pallone sarebbe finito in curva, ma poco conta. Poi non riesce a intervenire di testa sul gol di Vecino.

Murgia 5 – Lotta come può ma non riesce a imporsi in mezzo al campo.

Leiva 5,5 – Controlla bene il centrocampo fino al terribile finale.

Milinkovic 6,5 – Ha una grandissima occasione di testa ma Handanovic gli dice no: si rifa pochi istanti dopo quando serve a Marusic il pallone dell’1-0. Su punizione colpisce un palo clamoroso con un tiro bellissimo. Poi regala lampi di classe purissima, ma nel finale scompare anche lui.

Lulic 5 – Ispiratissimo, serve subito a Milinkovic un gran pallone. Poi regala a Felipe Anderson il perfetto assist del 2-1 con lucididtà e precisione. Partita splendida fino all’ingenuità della seconda ammonizione.

Felipe Anderson 6 – Non si vede molto nella prima frazione fino a quando si presenta davanti ad Handanovic dopo uno scatto bruciante fulminandolo di destro. Poi un po’ velleitario come sempre.

Immobile 6 – Splendida la serpentina in avvio con cui serve a Luiz Felipe una palla d’oro, che il compagno dilapida. Partita di grande sacrificio in cui riesce comunque ad essere protagonista nonostante sia palesemente non al meglio. Non è un caso che quando esce lui la Lazio scompaia dal campo. Dal 75′ Lukaku 5 – Non riesce a contenere ne’ a spingere.

All. Inzaghi 5,5 – Grande partita della sua Lazio per 75 minuti, poi il match cambia a causa di alcun suoi cambi per lo meno discutibili. Una beffa atroce che non aveva comunque meritato dopo una stagione da grandissimo protagonista.

INTER

Handanovic 6,5 – Pochi istanti prima del gol dell’1-0, su cui è incolpevole, nega la gioia della rete a Milinkovic.

Cancelo 6,5 – Serve a Icardi un pallone d’oro per il pareggio, ma l’argentino spreca. Poi spinge tantissimo sulla fascia.

Skriniar 5,5 – Soffre Immobile ma soprattutto gli inserimenti di Milinkovic e Felipe Anderson.

Miranda 5,5 – Non sempre preciso nelle chiusiure e nei rilanci.

D’Ambrosio 6 – Bravo, fortunato e tignoso nel realizzare il gol del pareggio. Poi non riesce a chiudere su Felipe Anderson nell’azione del 2-1. Dall’81’ Ranocchia sv.

Vecino 7,5 – Subisce l’aggressività del centrocampo avversario. Poi realizza il gol del 3-2 con un grande inserimento di testa. E’ il gol più importante della stagione.

Brozovic 6 – Non riesce a dare equilibrio, un po’ meglio nella costruzione del gioco ma senza brillare.

Candreva 5 – Parte alto a destra, poi Spalletti lo arretra di qualche metro spostandolo sull’altra fascia. Non incide in nessuna delle due posizioni. Dal 61′ Eder 6 – In campo per l’assalto finale, si vede poco ma è utile nel mettere pressione alla retroguardia laziale.

Rafinha 5 – Parte dietro a Icardi, poi Spalletti lo sposta a destra. Non riesce a trovare il bandolo della matassa e non si accende mai. Dal 68′ Karamoh 6,5 – Vivace nel finale rocambolesco dell’Inter.

Perisic 5,5 – Sfortunatissimo nella deviazione che insacca nella rete di Handanovic il pallone dell’1-0. Poi poco concreto.

Icardi 6 – In avvio gli capita un ottimo pallone ma lo liscia clamorosamente. Poi al 22′ si divora il gol del pareggio solo davanti a Strakosha. Si riscatta procurandosi e realizzando il rigore che cambia il match.

All. Spalletti 6 – La sua squadra parte malissimo, soprattutto a livello di equilibri. Cerca di risistemare il tutto provando con la difesa a 3 e spostando Candreva a sinistra ma il primo tempo finisce con il contropiede del 2-1 biancoceleste. Nel finale tutto di nervi riesce a dare la scossa alla sua squadra: raggiunge l’obiettivo con un po’ (se non molta) di fortuna.

ARBITRO: Rocchi 6 – Prende un abbaglio nel concedere un rigore all’Inter, il ricorso alla Var lo salva. Sull’altro rigore non ci sono dubbi. Buona gestione delle ammonizioni.

Andrea Corti – Calciomercato.it