Home Esclusive di InterLive.it Inter, ESCLUSIVO: le ultime su Brozovic tra futuro e nuova clausola

Inter, ESCLUSIVO: le ultime su Brozovic tra futuro e nuova clausola

Calciomercato Inter, le ultime indiscrezioni in esclusiva sul futuro di Marcelo Brozovic e sul valore della clausola nel nuovo contratto coi nerazzurri

Calciomercato Inter Brozovic futuro clausola
Marcelo Brozovic in azione (Getty Images)

I pregi hanno superato i difetti facendolo diventare un calciatore fondamentale per l’Inter. Parliamo di Marcelo Brozovic, regista in progress -ma già a un livello di interpretazione importante di un ruolo assai complicato – della squadra di Luciano Spalletti. Ovvero del tecnico che, anche con un pizzico di fortuna, ha più creduto in lui lanciandolo e valorizzandolo al massimo in una posizione di campo delicata come quella di ‘faro’ della manovra. Ora Brozovic è un calciatore decisamente più affidabile e continuo rispetto al passato. Nell’ultimo anno e mezzo ha compiuto un enorme salto di qualità, ciò non è certo passato inosservato tanto che diverse big europee hanno di nuovo messo gli occhi su di lui in maniera concreta. Per le altre news sull’Inter CLICCA QUI.

Calciomercato Inter, Brozovic tra futuro e nuova clausola: le ultime di INTERLIVE.IT

Una di queste big è il Bayern Monaco, che potrebbe fare un tentativo a gennaio. Va detto però che, stando a quanto raccolto in esclusiva da Interlive.it, il classe ’92 croato nona ha alcuna intenzione di muoversi né il suo entourage di provare a dirottarlo in qualche top club d’Europa. Ma anche l’Inter, dopo che più volte ha provato a liberarsene – l’ultima nello scorso mercato invernale, con il passaggio al Siviglia in prestito più opzione di riscatto bloccato sul finale dal veto proprio di Spalletti – non ha alcuna voglia di privarsene tanto che gli ha appena rinnovato il contratto fino al giugno 2022. Nel nuovo accordo è stato alzato lo stipendio e pure la clausola, che nel precedente era fissata a 50 milioni. Secondo le nostre informazioni è sempre come quella di Icardi, cioè valida solo per l’estero e dal 1° al 15 luglio, ma di 65 milioni e non 60 come è stato scritto nelle scorse settimane.