Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Spalletti: “Con l’Udinese come uno scontro diretto. Futuro? Io o Icardi…”

Spalletti: “Con l’Udinese come uno scontro diretto. Futuro? Io o Icardi…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10

Udinese-Inter, conferenza stampa Spalletti

Luciano Spalletti (Getty Images)

Le ultime news Inter mettono in risalto le dichiarazioni di mister Spalletti alla vigilia della sfida di campionato contro l’Udinese.

Domani sera Skriniar e compagni affronteranno l’Udinese di Tudor alla ‘Dacia Arena’ nel match valevole per la 35a giornata di Serie A. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter. I nerazzurri puntano ovviamente alla vittoria per chiudere quasi del tutto il discorso qualificazione alla prossima Champions League. Alla vigilia dell’incontro ha parlerà il tecnico Luciano Spalletti. Ecco le sue dichiarazioni raccolte da Interlive.it.

PARTITA DECISIVA – “Possono esserle tutte decisive, bisogna poi andare a valutare i punti che faranno gli avversari. E di avversari, fino alla Lazio, ce ne sono molti. L’Atalanta ci è arrivata spesso davanti negli anni addietro, la Roma ci dava sempre 25 punti… Quindi noi dobbiamo affrontarle nella maniera giusta. Non sarà facile giocare in casa di una squadra che lotta per la salvezza, per il livello di difficoltà si può definire uno scontro diretto. Diventa fondamentale andare a tentare di vincerla”.

FOTO ICARDI – “Se mi hanno dato fastidio? Non so a cosa si riferisce di preciso, però lui quando viene qui è sempre vestito da Inter, nella maniera corretta. E a me interessa questo”.

MENTALITA’ – “Abbiamo giocato una buona partita anche con la Roma. La differenza la fa ciò che ti metti nella testa durante la settimana, prima di giocare la partita. A quella con l’Udinese bisogna darle la stessa importanza, probabilmente quei cali di tensione di cui abbiamo parlato in questi due anni sono figli di quel ragionare lì. Se ti alleni bene alla partita ci arrivi pronto”.

ELOGIO DIFESA E SCELTE FUTURE – “Non sono d’accordo quando si dice che siamo dipendenti da un calciatore. Ieri sera, guardando Eintracht-Chelsea, mi è venuto in mente che noi siamo l’unica squadra a non aver subito gol in casa loro. Ecco che bisognerebbe dare merito ai nostri difensori. Cosa migliorare? Bisogna andare a portare sempre più pressione, a giocare nell’area avversaria dove possono succedere anche cose inaspettate che possono darti un vantaggio. Quello che succederà il prossimo anno poi lo andremo a vedere. Cercheremo di fare delle scelte autentiche, di quelle chiare in cui si riconosce il percorso chiaro, dove si vuole andare”.

LAUTARO O ICARDI – “Si sono allenati bene entrambi, in questa settimana si sono allenati bene quasi tutti, perché a qualcuno certi esercizi non sono andati giù. Astinenza Mauro? Sono successe delle cose che possono averlo limitato, ma lui ha il pregio di avere un equilibrio. L’ho conosciuto così e ancora lo ritrovo nello stesso modo. Ha uno spessore ripetuto per comportamento e modo di fare, che ti dà delle buone notizie per quanto riguarda poi la possibilità in futuro che possa andare a riprendere i numeri del passato”.

Calciomercato, Spalletti: “Nessun problema con Icardi. Ma il mio futuro…”

FUTURO – “Io o Icardi nell’Inter del futuro? Dal punto di vista mio non c’è nessun problema. Il mio futuro si chiama Udinese-Inter, no Icardi o non Icardi. Poi si chiamerà Inter-Chievo, il risultato di Napoli, l’allenamento prima della sfida con l’Empoli… Io non ho nessun problema ad allenare e a far giocare qualsiasi calciatore, il futuro è poi il bene dell’Inter, fare bene gli allenamenti”.