Home Pagelle - I voti degli esperti Serie A, Inter-Lecce 4-0: Conte parte con un poker. Lukaku segna e...

Serie A, Inter-Lecce 4-0: Conte parte con un poker. Lukaku segna e trascina

Cronaca, tabellino, top e flop della sfida Inter-Lecce di scena al Meazza e valevole per la prima giornata del campionato di Serie A

inter lecce lukaku
Romelu Lukaku (Getty Images)

Esordio super per Conte sulla panchina dell’Inter. Nel posticipo della prima giornata di Serie A, i nerazzurri strapazzano il Lecce con un netto 4-0. Prestazione all’altezza delle aspettative quella dei nerazzurri, che si dimostrano fin da subito squadra pimpante e pragmatica, che va dritta all’obiettivo. Corrono qualche rischio di troppo contro un avversario più che degno, ma poi al ventesimo sbloccano con un destro a giro sotto l’incrocio di Brozovic. Tre minuti più tardi giunge il raddoppio ancora con una gran giocata, stavolta di Sensi che esce in dribbling nello stretto piazzando un rasoterra imparabile. Deconcentrata all’inizio del secondo tempo, l’Inter rischia di rimettere in discussione le sorti della gara, poi sale in cattedra Lukaku. Gran lavoro e belle giocate, mai fini a se stesse del belga che al quarto d’ora chiude di fatto il match calando il tris: tiro di Sensi respinto male da Gabriel, l’ex United si fionda sul pallone e fa 3-0. Primo gol del nuovo numero 9 nerazzurro. C’è tempo però anche per il poker allo scadere, a firma Candreva con un missile sotto il set. Primi tre punti per l’Inter, la rincorsa è iniziata.

Pagelle e tabellino di Inter-Lecce

TOP

Brozovic – Dopo un avvio difficoltoso, prende possesso totale del centrocampo sbloccando la gara con un gran gol. Imprescindibile per l’Inter di Spalletti, ora per quella targata Conte.

Sensi – Se Brozovic comanda la mediana, lui accende la luce ogni volta che prende il pallone. Il gol del raddoppio, all’esordio, è da incorniciare. Il salto dal Sassuolo all’Inter non lo ha accusato minimamente, giocatore dal potenziale enorme e con prospettive davvero importanti.

Lukaku – Buon primo tempo, eccellente il secondo in cui trascina la squadra con giocate e sacrificio dopo alcuni minuti di panico mettendo in cassaforte la vittoria con la prima rete in nerazzurro. Se tutto andrà per il verso giusto, una delle tante che realizzerà al ‘Meazza’ e non solo. Icardi è davvero solo un ricordo.

Candreva – E’ davvero rinato con Conte. Fa sempre o quasi la giocata giusta, due cross perfetti non sfruttati da Lautaro e Lukaku e poi nel finale un gol pazzesco per il 4-0 finale.

CLICCA QUI per le altre news sull’Inter

FLOP

Vecino – La forma migliore sembra ancora lontana. Non una pessima partita, ma di sicuro Conte si aspettava di più da lui. Con un Barella a pieno regime, l’uruguaiano rischia di finire spesso in panchina.

Inter-Lecce 4-0
20′ Brozovic, 23′ Sensi, 59′ Lukaku, 84′ Candreva

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Vecino (65′ Barella), Brozovic, Sensi (72′ Gagliardini), Asamoah; Lukaku, Lautaro (77′ Politano). All.: Conte

LECCE (4-3-3): Gabriel; Rispoli (71′ Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Falco, Lapadula, La Mantia. All.: Liverani

ARBITRO: La Penna di Roma1

NOTE – Ammoniti: Lautaro, Petriccione, Lapadula. Espulso: 76′ Farias per una brutta entrata su Barella