Home Pagelle - I voti degli esperti Inter-Lazio 1-0, basta D’Ambrosio per il ritorno in testa. Barella travolgente

Inter-Lazio 1-0, basta D’Ambrosio per il ritorno in testa. Barella travolgente

Cronaca, tabellino, pagelle con top e flop della sfida Inter-Lazio valida per la quinta giornata del campionato di Serie A

inter lazio d'ambrosio pagelle
Inter-Lazio 1-0, decide D’Ambrosio (Getty Images)

L’Inter è inarrestabile, batte di misura la Lazio e torna in testa alla classifica in solitaria. I ragazzi di Conte inanellano la quinta vittoria consecutiva nelle prime cinque giornate di Serie A, rispondendo alla Juventus ieri vittoriosa sul Brescia e balzata solo per alcune ore al comando. Nel primo tempo predominio nerazzurro fino al gol di D’Ambrosio che sblocca la partita poco dopo il ventesimo. Il terzino segna con un colpo di testa su cross dalla sinistra del debuttante Biraghi. Poi è solo Lazio, protagonista Correa ma soprattutto Handanovic. Lo sloveno evita il pareggio neutralizzando due grandi occasioni create dall’argentino, che nel frattempo manca la porta da due passi non sfruttando il superbo assist di Caicedo, e compiendo un super intervento sul tiro ravvicinato di Bastos allo scadere. Nel secondo tempo Godin e compagni rischiano qualcosa all’inizio ma poi riprende le redini della gara non riuscendo tuttavia a infliggere il colpo del ko. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter. A parte quella fallita da Lautaro nel recupero, l’unica grossa chance se la crea e la spreca Barella con la complicità di uno strepitoso Strakosha che sulla stessa azione dice no pure a Politano. L’1-0 resiste così fino alla fine, altri tre punti importanti conquistati dai nerazzurri che torneranno in campo sabato contro la Sampdoria prima del big match di Champions al ‘Camp Nou’ contro il Barcellona.

Pagelle e tabellino di Inter-Lazio

TOP

Barella – Quantità e qualità a tutto campo, l’anima della squadra. Peccato per il gol mancato, anzi in parte negatogli da Strakosha.

Handanovic – Se Barella è stata l’anima, lui è stato il muro della formazione di Conte. Tre le parate decisive dello sloveno nella partita numero 300 a difesa della porta nerazzurra. Meglio di così…

D’Ambrosio – Non sbaglia nulla e realizza la rete che vale i tre punti nonché il ritorno in vetta alla classifica in solitaria. Ormai non è più una sorpresa.

De Vrij – Semplicemente perfetto alla sua prima contro l’ex. Dirige con personalità e maestria l’intero reparto ed è sempre pulito negli interventi.

FLOP

Vecino – Conte lo preferisce a Sensi, che poi prende il suo posto a inizio ripresa, per avere maggiore fisicità a centrocampo. L’uruguagio delude però le attese non riuscendo mai ad incidere pur avendone la possibilità.

Inter-Lazio 1-0
22′ D’Ambrosio

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Vecino (56′ Sensi), Biraghi; Politano (76′ Lautaro), Lukaku (82′ Sanchez). All.: Conte

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic (72′ Berisha), Parolo, Luis Alberto (65′ Leiva), Jony; Caicedo (52′ Immobile), Correa. All.: S.Inzaghi

ARBITRO: Maresca di Napoli

NOTE – Ammoniti: D’Ambrosio, Lautaro; Luis Alberto, Bastos, Parolo, Inzaghi