Home Pagelle - I voti degli esperti Bologna-Inter 1-2, Lukaku firma la rimonta e mette pressione alla Juve

Bologna-Inter 1-2, Lukaku firma la rimonta e mette pressione alla Juve

Cronaca, tabellino, pagelle con top e flop del match Bologna-Inter valevole per l’undicesima giornata del campionato di Serie A

lukaku
Bologna Inter 1-2, doppietta di Lukaku (Getty Images)

L’Inter sbanca il Dall’Ara in rimonta e si riprende la vetta della classifica. Ora la pressione è tutta sulla Juventus, impegnata stasera nel derby della Mole. Primo tempo ad alta intensità. Il Bologna è molto aggressivo e tiene bene il campo rendendosi pericolo però solo con un paio di tiri da fuori di Orsolini e Svanberg. I nerazzurri vanno a cercare subito la profondità e i suoi due attaccanti, bravi a duettare e a giocare di sponda per far salire una squadra che crea molto e va a segno per ben due volte. Solo che entrambi i gol vengono annullati: il primo per fuorigioco di Lautaro sul lancio col contagiri di Lukaku. L’argentino lo stoppa alla grande poi salta Skorupski e la mette dentro. Il secondo perché il pallone è uscito oltre la linea di fondo prima del cross Lazaro: l’austriaco serve in mezzo per Barella il quale calcia in porta trovando la respinta del portiere rossoblù, Lukaku raccoglie e deposita in rete. E così si rimane sullo zero a zero. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter che a inizio secondo tempo protesta per un fallo negato a Lazaro, andato via di ruleta, di pochi centrimetri fuori dall’area. Col passare dei minuti cresce il Bologna, che passa al quarto d’ora: alla fine di una bella azione, Soriano raccoglie e calcia in porta indisturbato; la sua conclusione viene deviata da de Vrij e beffa Handanovic. La reazione interista è blanda all’inizio, poi prende vigore ed è premiata a quindici dal termine. Flipper in area, Skriniar ha un varco e conclude, miracolo di Skorupski ma sulla respinta c’è Lukaku che a porta vuota fa 1-1. Finale al cardiopalma: il Bologna reclama un penalty per fallo di Politano su Palacio. Episodio dubbio. La pressione della formazione di Conte è però micidiale e produce il rigore da tre punti che si conquista Lautaro, atterrato da Orsolini, e trasforma Lukaku. La doppietta del belga è pesantissima, vale forse molto di più del nuovo sorpasso, momentaneo o forse no, alla Juve. Quest’Inter non muore mai. Ora un’altra battaglia a Dortmund.

Pagelle e tabellino di Bologna-Inter

TOP

Lukaku – Si sveglia nel momento peggiore trascinando i compagni a un successo stra-importante. Quel rigore al 91′ pesava come un macigno, ma lui l’ha calciato con freddezza festeggiando alla Ibrahimovic.

Lautaro – Indemoniato, lotta su tutti i palloni dando un contributo enorme. Peccato per il super gol annullatogli per fuorigioco.

Lazaro – Al debutto da titolare e con un’enorme pressione addosso, l’austriaco fornisce una prova da applausi dimostrando a Conte di poter essere o comunque diventare una pedina importante. Praticamente un nuovo acquisto

FLOP

Brozovic – E’ sempre braccato, ma anche troppo nervoso e poca lucido. Necessiterebbe di un po’ di riposo, ma a centrocampo gli uomini sono contati.

Bologna-Inter 1-2
58′ Soriano, 74′ e 91′ Lukaku

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli (71′ Medel), Svanberg; Orsolini, Soriano (75′ Dzemaili), Sansone (83′ Santander); Palacio. All.: Mihajlovic

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Lazaro (83′ Politano), Gagliardini (71′ Vecino), Brozovic, Barella, Biraghi (74′ Candreva); Lukaku, Lautaro. All.: Conte

ARBITRO: La Penna di Roma 1

NOTE – Ammoniti: Brozovic, Danilo, Gagliardini, Skriniar, Bani, Vecino, Bigon