Mazzola: “Icardi lo avrei fatto tornare e avrei provato a reintegrarlo”

0
45

Inter, l’ex giocatore Sandro Mazzola ha voluto dare il suo parere sulla vendita di Mauro Icardi al PSG. Secondo l’ex attaccante il bomber argentino avrebbe potuto tranquillamente essere recuperato e fare coppia con Lukaku

Mazzola (Getty Images)

INTER MAZZOLA SU VENDITA ICARDI/ Dopo Alessandro Altobelli attaccante dell’Inter degli anni 70-80, è la volta del suo predecessore negli anni 60-70 Sandro Mazzola, di dare il suo parere sulla vendita di Mauro Icardi al PSG ai microfoni di QS. Queste le parole dell’ex calciatore della Grande Inter: “I giocatori di un certo tipo, se vuoi diventare una grande squadra, non li cedi. Perché sono quelli che ti fanno vincere le partite. Anche con tutto quel che è successo, alla fine decide il campo. Io lo avrei fatto tornare e avrei provato a reintegrarlo all’interno della rosa”. Gli hanno domandato se una squadra con tanti giocatori d’esperienza e anche di carattere poteva essere utile e lui ha confermato: “Io sicuramente gli avrei dato una tiratina d’orecchi e lo avrei fatto andare all’allenamento mezz’ora prima degli altri. Però ci avrei provato”. Gli hanno chiesto se con Lukaku, la squadra di Conte è ben coperta in quel ruolo e l’ex giocatore ha detto: “Per me Icardi e Lukaku possono giocare anche assieme, averne giocatori così. Chiediamo alle grandi società se non vorrebbero poter contare su una coppia del genere”. Se restava Icardi poi per Lautaro Martinez poteva essere un problema e l’ex calciatore ha spiegato: “Cominciamo a fare qualche allenamento con tutti e tre e poi vediamo dove mettere anche lui. Pensi alla squadra che incontra un trio di questo genere, non sarà molto serena. Piuttosto uno lo tengo in panchina o comunque li faccio ruotare durante l’arco della stagione. Ma si potrebbero anche far giocare assieme, perché no?”.

CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, è UFFICIALE | Icardi al Psg a titolo definitivo

Infine gli hanno chiesto se il prezzo è quello giusto e lui ha dichiarato: “Forse qualcosa in più si poteva pretendere, ma quando decidi di vendere un giocatore, lo vendi