Inter-Fiorentina 4-3 | Debutto ‘pazzo’ dei nerazzurri. Sanchez-Hakimi decisivi

0
71

Cronaca, tabellino, pagelle con top e flop del match Inter-Fiorentina valevole per la seconda giornata di Serie A

Inter-Fiorentina 4-3 (Getty Images)

E’ pazza Inter al debutto in campionato contro la Fiorentina. 4-3 il risultato finale della sfida del ‘Meazza’ valevole per la seconda giornata di Serie A. Nerazzurri disastrosi in difesa, i viola sbloccano subito con Kouame che approfitta di una dormita di Kolarov e compagnia realizzando a porta vuota il gol del vantaggio. La squadra di Iachini sfiora più volte il raddoppio, subendo però allo scadere e in contropiede il pari dei padroni di casa. La firma è di Lautaro Martinez, con un destro a giro imparabile per Dragowski. Nel secondo l’Inter parte forte e va avanti: protagonista ancora Lautaro Martinez, ma ancora di più Ceccherini che devia goffamente in porta quello che è più che altro un passaggio o un tiro sbagliato dell’argentino. Sembra il preludio a un successo in discesa, invece arriva subito il 2-2 di Castrovilli e il 2-3 di Chiesa. Ospiti trascinati da un magistrale Ribery, che poi lascia il campo a poco meno di dieci dal termine. L’uscita del francese sposta gli ultimi minuti della gara tutti a favore della formazione di Conte, che in due minuti – a ridosso del novantesimo e con gli ingressi decisivi di Sanchez e Hakimi – fa il ribaltone. 3-3 di Lukaku, 4-3 finale di D’Ambrosio. Mercoledì di nuovo in campo, contro il Benevento di Pippo Inzaghi che oggi ha sconfitto in trasferta la Sampdoria di Candreva.

Pagelle e tabellino Inter-Fiorentina

TOP

Sanchez – Subentra a Perisic come ultimo cambio a dieci dal termine riuscendo a dare subito la scossa. Imprendibile per i giocatori della Fiorentina, determinante per Conte.

Hakimi – A sorpresa escluso dall’undici di partenza. Sostituisce Hakimi al ventesimo della ripresa, qualche minuto per carburare e poi un razzo sulla fascia destra. Serve a Lukaku il pallone del 3-3.

Lautaro Martinez – E’ in palla, le gambe vanno e la mente è libera. Bellissimo il gol del pareggio, fa la sua parte anche in quello del 2-1. Ma deve stare attento a questo Sanchez…

FLOP

Kolarov -Imbarazzante quando c’è da ripiegare, quasi un pesce fuor d’acqua. La brutta copia di Kolarov, ma anche quella che si era vista ultimamente a Roma.

Eriksen – Qualche giocata importante, ma nel complesso poca roba. Conte gli dà fiducia tornando al 3-4-1-2, lui non la ripaga. Con Vidal rischia di tornare presto nelle retrovie.

Brozovic – Fatica troppo a correre all’indietro, per nulla ispirato. Con lui, specie quando non è al massimo, manca un argine. Per questo Conte vuole Kante.

INTER-FIORENTINA 4-3
3′ Kouame, 46′ Lautaro Martinez, 52′ aut.Ceccherini, 56′ Castrovilli, 63′ Chiesa, 86′ Lukaku, 88′ D’Ambrosio

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Bastoni, Kolarov; Young (65′ Hakimi), Barella (75′ Nainggolan), Brozovic (74′ Vidal), Perisic (78′ Sanchez); Eriksen (65′ Sensi); R. Lukaku, Lautaro Martinez. All.: Conte

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Chiesa (68′ Lirola), Bonaventura (61′ Borja Valero), Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Kouamé (61′ Vlahovic), Ribery (83′ Cutrone). All.: Iachini

ARBITRO: Calvarese di Teramo

NOTE – Ammoniti: Barella, Ceccherini

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Skriniar e Kante | Doppio annuncio di Ausilio