Calciomercato Inter, stop di Suning | Saltato affare last-minute

0
205

Le ultime sull’Inter mettono in evidenza il retroscena riguardante l’ultimo giorno di calciomercato. Suning ha negato a Conte il rinforzo sulla fascia

Steven Zhang (Getty Images)

E’ saltato, non andato in porto. Stamane ‘Tuttosport’ ha svelato un clamoroso retroscena. In pratica ieri, nell’ultimo giorno di calciomercato, il gruppo Suning ha negato a Conte un rinforzo ulteriore sulla fascia. Nello specifico il presidente Steven Zhang ha bloccato tutto evidentemente a causa di qualche mancata uscita, su tutte quella di Radja Nainggolan. Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI. Partenza che avrebbe consentito al club un bel risparmio lato ingaggi e soprattutto permesso l’inserimento nella rosa del calciatore richiesto dal tecnico per avere una alternativa importante sulle corsie esterne.

LEGGI ANCHE >>> Inter, voto e giudizio al calciomercato VIDEO

Il calciatore in questione è Victor Moses, laterale nigeriano che Conte ha già allenato al Chelsea nonché all’Inter dal gennaio all’agosto scorso. Alla fine del prestito, la dirigenza interista non esercitò il diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro e così il 29enne fece ritorno in quel di Londra. Marotta e Ausilio hanno poi provato a riprenderlo nelle ultime ore del mercato appena terminato, con la formula del prestito secco, una formula però impossibile a meno di un suo rinnovo con la società di Roman Abramovich. Già, perché il contratto di Moses coi ‘Blues’ termina nel giugno 2021, una scadenza ravvicinata che impedisce la cessione in prestito.

Inter-Sassuolo, Moses verso una maglia da titolare (Getty Images)

Il suo arrivo potrebbe però essere stato solo rimandato a gennaio, o forse alle prossime settimane – il mercato inglese, interno, chiude il 16 ottobre – qualora ‘risolvesse’ il suo contratto col Chelsea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Inter, da Hakimi a Vidal e Joao Mario | Acquisti e cessioni del calciomercato