Ferri: “Conte quest’anno dovrebbe chiudere l’opera portando a casa un risultato importante”

0
31

Inter, l’ex difensore Riccardo Ferri nonostante la sconfitta nel derby con il Milan ha visto una buona partita dei nerazzurri, a cui ricordiamolo mancavano sette giocatori e ha confermato a pieni voto il tecnico a cui però chiede di vincere qualcosa in questa stagione

Ferri
Ferri, all’Inter dal 1981 al 1994 (Getty Images)

INTER FERRI DICHIARAZIONI/ L’ex difensore dell’Inter dei Record di Giovanni Trapattoni nel campionato 1988/89, che fece ben 58 punti su 68 disponibili, Riccardo Ferri, ha voluto dare il suo parere sulla sua ex squadra, dopo la sconfitta nel derby, situazione che non accadeva dal gennaio 2016 in campionato, intervistato durante il programma in onda su Radio 24 ‘Tutti Convocati’. Queste le sue dichiarazioni: “Ho avuto la fortuna di essere a San Siro per il derby: l’ambiente era surreale con 79mila seggiolini vuoti. All’inizio sembrava un’amichevole del giovedì. Quando il Milan strappava con Hakan Calhanoglu e i suoi esterni velocissimi metteva in difficoltà l’Inter con i suoi cross. C’è da dire, però, che i nerazzurri rispetto all’anno scorso creavano molto di più.

Per tutte le altre news di calciomercato sui nerazzurri CLICCA QUI.

Antonio Conte ha formato una struttura importante l’anno scorso, quest’anno dovrebbe chiudere l’opera portando a casa un risultato importante. C’è molta pressione, ma ha l’esperienza per gestirla. Tanta pressione anche per Andrea Pirlo che deve vincere il decimo scudetto”.