Calciomercato Inter, Sensi in Spagna | Idea scambio

0
909

Stefano Sensi non sembra rientrare nel progetto tecnico dell’Inter di Antonio Conte. Dalla Spagna spunta un interessamento: idea di scambio 

Fiorentina-Inter
Stefano Sensi (Getty Images)

Nell’Inter di Antonio Conte non sembra esserci particolare spazio per Stefano Sensi. Il centrocampista ex Sassuolo dopo un grande inizio lo scorso anno è incappato in una serie di problematiche fisiche ne hanno condizionato crescita e impiego finendo per arrivare ai margini delle rotazioni del tecnico salentino che gli preferisce spesso e volentieri altri interpreti. Nel 2021 l’ex Sassuolo è stato addirittura impiegato solo per 75 minuti in campionato restando relegato al ruolo di panchinaro per ben quattro occasioni dall’avvento del nuovo anno in Serie A. Numeri che lasciano ben capire come Sensi potrebbe presto o tardi lasciare l’Inter a caccia di una nuova avventura. Per tutte le altre news di mercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, rinnovo bloccato | Scambio e addio

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, indiscrezione clamorosa | Dybala-Icardi scambio (quasi) riuscito

Calciomercato Inter, scambio con Sensi: idea in Spagna

Nabil Fekir (Getty Images)

L’avventura interista di Sensi si avvia dunque al tramonto. Conte non lo vede, le sue prestazioni sono lontane da quelle dell’inizio dello scorso anno e dall’estero le pretendenti non mancano in vista di un’eventuale cessione. L’ex Sassuolo è infatti sempre più nel mirino del Real Betis che cerca un centrocampista rapido e qualitativo capace di adattarsi a ritmi e dettami del calcio spagnolo che predilige gran qualità.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, ‘regia’ di Raiola | Beffa alla Juventus

L’Inter dal canto suo è ben disposta a lasciarlo andare ma gli spagnoli al momento non hanno particolari liquidità a disposizione e bisognerebbe dunque trovare una soluzione alternativa alla cessione cash. Ecco allora una possibile idea di scambio con Nabil Fekir, vecchio pallino di Ausilio con il quale potrebbe essere impostata una operazione alla pari sui 35 milioni di euro complessivi.