Inter, dopo Conte | ‘Ballo della panchina’, la formazione se arriva Allegri (e non solo)

0
241

Considerato l’addio di Antonio Conte quasi certo, parte il ballo della panchina nerazzurra. Da Allegri a Inzaghi, la squadra che verrà

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Antonio Conte ad un passo da dire addio all’Inter. Ma chi sarà il prossimo allenatore a sedersi sulla panchina dei nerazzurri? Difficile dirlo, in questo momento il presidente Steven Zhang è a colloquio con gli altri dirigenti per discutere anche di questo. Ma è molto probabile che i tecnici più vicini a sostituire l’ex Chelsea siano Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, post Conte | Tre alternative ad Allegri

Inter, come sarai dopo Conte? Le probabili formazioni di Allegri e Inzaghi

Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Due i nomi più caldi per il dopo Conte, ovvero Allegri e Inzaghi. Ma quale dovrebbe essere la formazione dell’Inter con questi due tecnici alla guida di essa? Partiamo dal più blasonato:

ALLEGRI: PRIMA ADATTAMENTO, E POI ‘RINASCITA’

L’Inter di Allegri, almeno inizialmente, non dovrebbe essere tanto diversa da quella attuale. Alla Juventus, ad esempio, il tecnico livornese ad inizio esperienza si adattò al classico 3-5-2 di Conte, che lo aveva appunto preceduto. Successivamente, però, il modulo dovrebbe evolversi e diventare un 4-3-1-2. Una formazione che vedrebbe il ritorno della difesa a quattro e, soprattutto, una centralità totale di Christian Eriksen nel progetto.

INTER (4-3-1-2): Handanovic; Bastoni, de Vrij, Skriniar, Hakimi; Brozovic, Barella, Gagliardini; Eriksen; Lukaku, Lautaro. All.: Massimiliano Allegri.

INZAGHI: CLASSICO 3-5-2, ‘PERFETTO’ COLPO LOW COST

Inzaghi
Simone Inzaghi (Getty Images)

In caso le cose non vadano come previsto tra l’Inter e Allegri, con La Juventus in pole per riportarlo a Torino, la soluzione principe sarebbe quella di portare Simone Inzaghi a Milano. Un nome low cost, tatticamente ed economicamente perfetto. Forse meno ambizioso, considerando la sola esperienza alla Lazio, cornice certamente meno importante di Milan e Juventus. Come detto, però, sarebbe il tecnico tatticamente perfetto dato che non snaturerebbe affatto l’Inter di Conte ma, anzi, porterebbe avanti la formazione voluta e costruita dal collega leccese.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Perisic, Eriksen, Barella, Brozovic, Hakimi; Lukaku, Lautaro. All.: Simone Inzaghi.